Widgets Magazine
23:50 16 Ottobre 2019
Giacimento petrolifero (foto d'archivio)

Il Daesh punta ai giacimenti di petrolio al di fuori della Siria: Libia e Sinai nel mirino

© AFP 2019 / MARK RALSTON
Mondo
URL abbreviato
360
Seguici su

I terroristi del Daesh (ISIS) contano di ottenere il controllo dei giacimenti petroliferi situati al di fuori della Siria, in particolare in Libia e nella penisola del Sinai, ha riferito all'agenzia Reuters un funzionario di alto rango degli Stati Uniti.

"Puntano ai giacimenti petroliferi in Libia e in altri Paesi. Saremo pronti, "- ha detto la fonte.

Gli Stati Uniti analizzano minuziosamente chi controlla i giacimenti, le strutture di trasporto e gli oleodotti che potrebbero cadere nelle mani dei terroristi, ha aggiunto.

Secondo il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, il Daesh ricava dalla vendita di petrolio dai 40 ai 50 milioni di dollari al mese, mentre gli introiti annuali raggiungono i 500 milioni $.

Il Daesh è oggi una delle principali minacce alla sicurezza internazionale: in 3 anni ha conquistato vaste aree di territori tra Iraq e Siria. Inoltre i terroristi stanno cercando di diffondere la loro influenza in Africa settentrionale.

Correlati:

Venditori svizzeri potrebbero essere coinvolti nel commercio di petrolio del Daesh
Petrolio del Daesh, Russia può proporre sanzioni vs Turchia al Consiglio Sicurezza ONU
Distruzione di una raffineria di petrolio e autocisterne ISIS
Russia: distrutte centinaia autocisterne di ISIS per contrabbando petrolio in Siria
Libia, Daesh conquista Sabrata
Daesh in Libia, Al Baghdadi è a Sirte
Il Daesh potrebbe colpire l'Italia dalla Libia, meta dei terroristi in fuga dalla Siria
Tags:
ISIS, Contrabbando, Terrorismo, Petrolio, Libia, Siria, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik