23:00 16 Giugno 2019
Presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan

“Ci tocca parlare della Turchia”

© AP Photo / Emrah Gurel
Mondo
URL abbreviato
3150

Con questo titolo il danese Information ha pubblicato sul suo numero del 14 dicembre un articolo a firma di Slavoj Zizek.

Nell'articolo il giornalista cerca di rispondere a un interrogativo di importanza cruciale: perché il mondo civile (e la situazione è vista proprio come uno scontro tra civiltà e oscurantismo) non riesce a sconfiggere DAESH?

Perché il terroristico Stato Islamico (DAESH) continua a esistere, sebbene venga condannato da tutti e persino combattuto dalla comunità internazionale?

La causa principale è che la civiltà umana non è unita. Nel mondo cristiano l'Occidente, insieme agli USA; sta complottando contro la Russia, mentre nel mondo islamico i sunniti ce l'hanno a morte con gli sciiti.

Tuttavia la cosa più ripugnante è il modo in cui si sta comportando la Turchia. Mentre la Russia sta bombardando i terroristi del DAESH, la Turchia li ospita nel proprio territorio e mette a disposizione dei terroristi feriti i suoi ospedali. Ma non si tratta solo di questo. Il giornalista rileva che l'organizzazione si sarebbe disgregata già da tempo, e non ci sarebbero stati gli attentati di Parigi, se la Turchia avesse bloccato il territorio occupato dal DAESH come sta bloccando i curdi che in questa regione sono l'unica forza reale che sta lottando contro i terroristi. La Turchia, invece, sta bombardando i curdi e assiste i terroristi in altri modi, aiutandoli in particolare a esportare il petrolio. Ankara ha persino abbattuto un aereo della Russia che partecipava ai raid contro DAESH.

Sullo sfondo di tutto ciò l'UE, alla fine di novembre, stringe con la Turchia un accordo, promettendole subito 3 miliardi di euro per bloccare il flusso dei profughi.

"È possibile che la guerra al terrorismo debba essere condotta in questa maniera, cioè piegandosi al ricatto della Turchia e premiando i principali responsabili dell'avanzata del DAESH in Siria?" — chiede l'autore del danese Information.    

Correlati:

Al-Monitor: Turchia ha rovinato relazioni con la Russia
Petrolio del Daesh, Russia può proporre sanzioni vs Turchia al Consiglio Sicurezza ONU
L'Europa deve stare attenta alla Turchia
Tags:
Guerra al Daesh, quotidiano Information
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik