20:06 20 Luglio 2018
La conferenza ONU sui cambiamenti climatici Cop21 a Parigi

Accordo sul clima non vincolante per i Paesi sottoscrittori

© AP Photo / Michel Euler
Mondo
URL abbreviato
335

Lo sarà anche per il pianeta Terra?

L'accordo raggiunto alla conferenza internazionale sul clima di Parigi è formale e non vincolante. Si tratta di una prodezza diplomatica che non mette d'accordo i climatologi.

190 Paesi su 195 hanno siglato l'intesa sostituendo l'obiettivo originario della riduzione delle emissioni di gas a effetto serra tra il 70% e il 95% con il riequilibrio attraverso i depositi di carbonio che, secondo gli esperti del gruppo intergovernamentale sull'evoluzione del clima che hanno abbandonato la conferenza, potrebbe fare rientrare il riscaldamento in una traiettoria che raggiunge i 3°C. Una concessione che colloca dunque il pianeta in prospettive definite "catastrofiche".

L'accordo entrerà in vigore solo nel 2020 e "in qualsiasi momento nell'arco dei tre anni successivi all'entrata in vigore" ogni Paese potrà ritirarsi.

Mentre l'Europa si è presentata a Parigi con una piattaforma di riduzione reale delle emissioni, i più importanti player dell'inquinamento atmosferico, Stati Uniti, Cina, India e gli altri Paesi in via di sviluppo non hanno preso nessun impegno consistente, in assenza di disponibilità delle grandi corporation mondiali, Exxon Mobile in testa.

Ma non solo, visto che le fondazioni finanziarie che fanno capo alla famiglia di Charles e David Koch sono in testa nella grande schiera di 164 organizzazioni impegnate a negare i cambiamenti climatici prodotti dall'attività umana. Altre fondazioni, come la Heritage Foundation e l'Hearthland Institute, sono anch'esse impegnate in questa attività.

E' questo il governo dell'"impresa irresponsabile", ben descritto dal compianto Luciano Gallino.

Correlati:

Accordo su clima a Parigi, Russia determinata ad implementarlo per bene del futuro
Accordo sul clima ancora troppo distante
Clima, Banca Mondiale e paesi Ue annunciano piano da 500mln per tagliare emissioni
Tags:
cambiamenti climatici, clima, Conferenza sul cambio climatico, Conferenza Onu per il clima, Cambiamenti climatici, Parigi, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik