14:11 21 Agosto 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 28°C
    Daesh

    “Sono di Daesh”, torna la paura a Parigi

    © REUTERS/ Stringer
    Mondo
    URL abbreviato
    0 19808

    Un uomo accoltellato nella capitale francese ad un mese dagli attentati del 13 novembre. L'aggressore ha colpito inneggiando al califfato. Si teme una spirale emulativa.

    Un maestro di una scuola materna della banlieu parigina di Aubervilliers è stato aggredito da un uomo, che lo ha accoltellato a volto coperto avvertendolo di agire per conto di Daesh. L'episodio, che rigetta la Francia nella paura ad un mese esatto dai fatti del 13 novembre, si verificato all'interno di una classe della scuola in cui il maestro insegna intorno alle 7 di questa mattina, quando si trovava solo in aula. Nonostante le numerose feritte inferte, l'uomo, attualmente ricoverato in ospedale, non è in pericolo di vita.

    "Sono di Daesh, questo è un avvertimento".

    Queste le parole, riferite dal personale presente nell'edificio al momento dell'attacco, urlate dall'aggressore nei confronti della sua vittima.

    Secondo le prime ricostruzioni offerte da testimoni oculari al momento della fuga, l'aggressore indossava una tuta banca ed un passamontagna.

    In tutta la capitale francese adesso è caccia all'uomo mentre la Procura di Parigi ha aperto un fascicolo per tentato omicidio con scopi di terrorismo. 

    Correlati:

    Parigi, identificato il terzo attentatore del teatro Bataclan
    Attentati Parigi, arrestato l'armiere a Stoccarda
    Renzi a Parigi: Ampia coalizione contro l'ISIS
    Parigi, trovata cintura esplosiva
    Tags:
    Terrorismo, Caccia all'uomo, aggressione, Daesh, Francia, Parigi
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik