06:59 24 Agosto 2017
Roma+ 17°C
Mosca+ 15°C
    La bandiera nipponica

    Movimento pacifista protesta lungo le strade di Tokyo

    © AFP 2017/ Mandel NGAN
    Mondo
    URL abbreviato
    244558

    La nuova riforma della sicurezza consente il coinvolgimento dell’esercito in azioni militari a difesa di Paesi alleati, per la prima volta dopo la seconda guerra mondiale.

    Migliaia di manifestanti hanno sfilato per le vie di Tokyo per protestare contro la nuova legge sulla sicurezza. "Keep Calm and No War," e "War is over!" sono gli slogan simbolo della protesta, divampata negli ultimi mesi.

    Per la prima volta dopo la seconda guerra mondiale, il Giappone consente il coinvolgimento dell'esercito in azioni militari, volte alla difesa di un alleato sotto attacco. La riforma, approvata lo scorso settembre, crea forte dissenso in un Paese che, dopo i bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki del 1945, è storicamente sposato al pacifismo.

    Soprattutto toglie significato all'articolo 9 della costituzione che vieta l'uso della guerra per risolvere le controversie internazionali.

    Correlati:

    Romania, il governo Ponta cede alle proteste e si dimette
    Moldavia, ultimatum da opposizione: “via il governo o proteste in tutto il Paese”
    Montenegro vicino alla Nato tra le proteste del popolo
    Tags:
    Bombardamenti su Hiroshima e Nagasaki, Proteste, Tokyo, Giappone
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik