09:22 19 Agosto 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 24°C
    La conferenza ONU sui cambiamenti climatici COP21 a Parigi

    Cop21, rimandata a domani la firma dell'accordo

    © REUTERS/ Christian Hartmann
    Mondo
    URL abbreviato
    0 12640

    Ancora 24 ore di tempo per raggiungere un compromesso sul documento finale della conferenza sul clima in corso di svolgimento a Parigi.

    La conferenza ONU sui cambiamenti climatici Cop21 a Parigi
    © AP Photo/ Michel Euler
    Sarà presentato domani e non già oggi, come inizialmente previsto, l'accordo che i rappresentanti delle 196 delegazioni internazionali stanno discutendo a Parigi dal 1 dicembre. Sul tavolo la riduzione di emissioni nocive, con l'obiettivo del calo della temperatura terrestre di 2 gradi rispetto all'era pre-industriale, target che verrà presumibilmente ridimensionato a 1,5 gradi con la firma di domani.

    All'appello però, secondo quanto riportato dalle cronache dei lavori di questi giorni, mancherebbe unanimità su molti altri punti, alcuni dei quali considerati nodali se non si vuole arrivare ad un accordo di sola facciata.

    Nella notte si è allargata la maggioranza High Ambitius Coalition, guidata da Ue e Paesi Africani, che si sarebbero fatti portatori della svolta su uno dei punti più discussi dell'accordo, quello del finanziamento da parte dei Paesi più industrializzati di investimenti per energia "green" in quelli a scarsa industrializzazione. Il fondo, che a partire dal 2021 dovrebbe dotarsi di 100 miliardi di dollari, è destinato a crescere con il tempo.

    Ed è proprio sui tempi entro cui realizzare i vari step del futuro accordo sul clima a rappresentare lo scoglio maggiore. La revisione degli obiettivi infatti resta il punto su cui è maggiore la divisione tra il gruppo guidato da India e Cina e la coalizione UE-Africa. La bozza dell'accordo in discussione prevede attualmente l'inizio della "terapia" per il 2023. 

    Correlati:

    COP21, vigilia di scontri a Parigi
    Tags:
    inquinamento, accordo sul clima, clima, COP21, Africa, UE, Francia, Parigi
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik