14:45 18 Luglio 2018
Forze speciali della polizia francese

Terrorismo, a Ginevra è caccia a 4 sospetti

© REUTERS / Christian Hartmann
Mondo
URL abbreviato
211

Allerta innalzata al massimo livello nella città svizzera dopo avere ricevuto ieri informazioni sulla presenza di persone ricercate. La stampa svizzera parla di 6 uomini, di cui 4 simpatizzanti del Daesh. La Cia: armati e pericolosi.

E' scattato ieri l'allarme a Ginevra, dopo una segnalazione fatta pervenire alle autorità cantonali dalla Confederazione. Quattro uomini, definiti dalla stampa svizzera come "simpatizzanti" del Daesh, sarebbero in città, probabilmente grazie al supporto logistico di due uomini, non identificati, che li avrebbero portati in Svizzera a bordo di un'auto proveniente dal Belgio.

Parlando alla stampa locale, il portavoce del Dipartimento per la sicurezza del cantone di Ginevra, ha detto che da un allarme generico in queste ore si è passati ad "una minaccia precisa".

Massima sorveglianza ai valichi di frontiera e negli aeroporti di tutto il Paese dopo che le indagini internazionali si sono concentrate nelle ultime ore su un'auto proveniente dal Belgio, vista entrare in Svizzera nella notte tra martedì e mercoledì e avvistata diverse volte nelle strade di Ginevra.

Secondo la ricostruzione offerta dal quotidiano elvetico Tribune de Geneve, che ha pubblicato in queste ore una foto dei 4 sospettati, la Cia avrebbe informato le autorità svizzere della presenza nel Paese di seguaci del Daesh "armati e pericolosi", non collegati alle stragi del 13 novembre scorso a Parigi. 

Correlati:

Caccia a Salah, nuove perquisizioni a Molenbeek
Tags:
ISIS, jihadista, jihad, Terrorismo, Caccia all'uomo, CIA, Belgio, Svizzera
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik