00:36 20 Agosto 2017
Roma+ 26°C
Mosca+ 22°C
    Lago Baikal

    Ai cinesi danno da bere l'acqua del lago Baikal

    © Sputnik. Yuriy Strelets
    Mondo
    URL abbreviato
    61548201

    Ai cinesi danno da bere l'acqua del lago Baikal. A rifornire i propri connazionali di acqua pura ci pensa la compagnia "Beijing International Trade Company - “Pozzo della Terra”, che in primavera ha stipulato un accordo con il governo della Repubblica di Buriazia.

    Grazie al progetto russo, la compagnia di Pechino ha intenzione di diventare leader nel mercato dell'acqua in bottiglia in Cina, nonché di rafforzare la propria posizione all'estero. Il brand commerciale "Pozzo della Terra" è già stato registrato in lingua cinese e inglese in 12 Paesi.

    Il lago Baikal è considerato la più grande riserva di acqua dolce del mondo. Baikal contiene 23mila km³ di acqua, valore che rappresenta l'80% delle riserve d'acqua dolce della Russia e il 20% delle riserve mondiali. L'acqua di Baikal non si distingue solo per la particolare purezza, ma anche per il gusto unico. Fino in profondità è satura di ossigeno in una quantità ottimale per l'organismo umano. Non è un caso che l'acqua di Baikal è stata a lungo chiamata "acqua viva". Nel mercato viene commercializzata come acqua potabile di prima classe.

    La società, fondata con investimenti cinesi, pianifica di produrre 2 milioni di tonnellate di acqua in bottiglia all'anno. La capacità di progetto sarà raggiunta gradualmente. Nel 2016 il volume di produzione sarà pari a 50mila tonnellate. Entro il 2017 la produzione sarà superiore già di 10 volte, raggiungendo 500mila tonnellate. L'impresa funzionerà a pieno regime nel 2020. Tutta la produzione sarà assorbita dall'export. In fabbrica saranno impiegate 500 persone, per lo più gente del posto. Il costo totale del progetto è stimato in 1,6 miliardi di rubli. Secondo l'attuale tasso di cambio è la cifra equivale circa a 23 milioni di dollari (21 milioni di euro).

    Gli investimenti della società cinese nell'imbottigliamento dell'acqua dal lago sono ritenuti sicuri e infallibili secondo molti esperti. La questione non è solo per la purezza dell'acqua del Baikal, ritiene Dmitry Petrov, presidente dell'Associazione dei produttori delle bevande analcoliche in Russia.

    "In Cina è comune l'idea secondo cui i prodotti russi sono di maggior qualità, soprattutto in termini ecologici, rispetto a quelli cinesi. Pertanto i prodotti alimentari russi, compresa l'acqua potabile, potrebbero essere posizionati nel segmento premium e sfruttare l'ampia domanda. Data la vicinanza, il costo di trasporto dell'acqua di Baikal in Cina, almeno nelle sue regioni settentrionali, non sarà alto. E' importante, dal momento che i costi di trasporto rappresentano circa la metà del prezzo di vendita al dettaglio dell'acqua potabile."

    I vantaggi competitivi dell'acqua di Baikal sono evidenti, ritiene l'esperto. La Buriazia ha già iniziato a lavorare sui progetti di aspirazione dell'acqua e nei reparti di produzione del dell'impresa di prospettiva. Si stanno risolvendo i problemi dell'approvvigionamento dell'elettricità e della costruzione della linea ferroviaria per il trasporto dell'acqua di Baikal ai consumatori in Cina.

    Tags:
    Economia, Cooperazione, Acqua, investimenti, Russia, Cina
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik