16:42 22 Maggio 2019
Migranti su una delle tante carrette del mare in navigazione nel mare tra la Libia e l'Italia.

Migranti, nel 2015 morti 700 minori

© AFP 2019 / MAHMUD TURKIA
Mondo
URL abbreviato
0 0 0

La terribile statistica diffusa dalla Fondazione Migrantes nel giorno in cui sulle coste greche altri 5 bambini hanno perso la vita tentando di raggiungere l'Europa.

La strage silenziosa del Mediterraneo, come è stata definita da monsignor Gian Carlo Perego, prosegue senza interruzioni, con la morte di 11 persone, tra cui 5 bambini, sulle coste elleniche di Farmakonissi, dove questa mattina un'imbarcazione si è rovesciata quando a bordo aveva 50 persone. I soccorritori sono tuttora al lavoro nelle ricerche di 13 naufraghi dispersi.

Il direttore della Fondazione Migrantes, che ieri ha diffuso i dati dei naufragi che hanno interessato le imbarcazioni di profughi nel 2015, ha riferito delle cifre più che raddoppiate riguardanti le persone che hanno perso la vita nel Mediterraneo negli ultimi dodici mesi: oltre 3.200 a fronte dei 1.600 registrati nel 2014. Tra di loro, almeno 700 bambini.

Solo ieri sei bambini afghani sono annegati sulle coste della provincia turca di Smirne per il naufragio dell'imbarcazione che doveva insieme ad altri adulti portarli sull'isola greca di Chio. 

Correlati:

Turchia, 14 migranti morti annegati
Migranti, Grecia: morti 11 bambini
Migranti, naufragio sulle coste turche: 22 morti
Migranti, almeno 50 trovati morti in un camion in Austria
Oltre 2mila migranti morti nel Mediterraneo dall'inizio dell'anno
Tags:
rifugiati, profughi, Migranti, Crisi dei migranti, naufragio, Morte, Fondazione Migrantes, Grecia, Turchia, Mediterraneo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik