09:33 29 Gennaio 2020
Mondo
URL abbreviato
5112
Seguici su

Piano di sviluppo in 10 punti per 60 miliardi di dollari. Il presidente cinese Xi Ji Ping ha promesso anche la cancellazione del debito verso i Paesi africani più poveri.

Sessanta miliardi di dollari in investimenti: è la promessa del presidente Xi Jinping all'Africa, fatta ieri a Johannesburg, durante il forum della cooperazione sino-africana.

La Cina è il maggiore partner commerciale del continente africano, con un volume di scambi dal valore di 222 miliardi di dollari al 2014. Tuttavia, il recente rallentamento economico cinese, unitamente al calo dei prezzi delle materie prime, ha provocato una contrazione del 32% nel valore delle importazioni dall'Africa.

Nonostante la recessione, Xi Jinping ha proposto un piano di sviluppo in dieci punti che prevede 5 miliardi di dollari in prestiti a interesse zero, 35 miliardi di dollari in prestiti agevolati, più altri 20 non meglio specificati.

Il progetto è finalizzato ad affrontare tre questioni che frenano lo sviluppo dell'Africa: le infrastrutture inadeguate, la mancanza di personale specializzato e la carenza di fondi.

Xi ha poi promesso di cancellare il debito dei Paesi africani più deboli, senza però specificare quali e per che importo. Già nel 2009 la Cina cancellò debiti per circa due miliardi e mezzo di euro.

Il presidente cinese ha aggiunto che, con la sua politica economica africana, la Cina conta anche di combattere l'estremismo violento, ed è chiaro il riferimento al fondamentalismo islamico. Intende farlo, senza però interferire nelle scelte politiche dei Paesi africani. È il modello cinese di relazioni diplomatiche: nessuna pressione politica ma investimenti, che da soli guariranno i mali della società.

Correlati:

Opec: Importante dialogo con Russia, Cina e Unione europea
La Cina investe sul nucleare
Cina, inquinamento raggiunge livello critico a Pechino
Tags:
Investimenti, Xi Jinping, Africa, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik