03:04 22 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 150
Seguici su

I musulmani russi sono biasiti dal silenzio delle guide religiose della Turchia, sempre schierate in prima linea nella lotta contro il terrorismo, in merito all'abbattimento dell'aereo russo in Siria, ha detto a RIA Novosti oggi il mufti di Mosca e della Russia centrale Albir Krganov.

I musulmani russi sono amareggiati dal silenzio dei leader religiosi della Turchia, che hanno sempre sostenuto attivamente la lotta al terrorismo, in merito all'abbattimento del bombardiere russo Su-24 e stanno prendendo in considerazione la possibilità di sospendere i contatti bilaterali, ha detto a RIA Novosti oggi il mufti di Mosca e della Russia centrale Albir Krganov.

Alla fine di novembre un bombardiere russo Su-24 è stato abbattuto da un F-16 turco nello spazio aereo siriano: il velivolo militare si è schiantato al suolo a 4 chilometri dal confine con la Turchia. Il presidente russo Vladimir Putin aveva definito questa vicenda "una pugnalata alla schiena dei complici dei terroristi." Ieri il primo ministro russo Dmitry Medvedev aveva firmato un decreto sull'implementazione di sanzioni economiche speciali contro la Turchia.

"Vogliamo chiarezza, vogliamo capire come le guide religiose turche generalmente giudicano tutto questo. Se in vari ambiti e conferenze diciamo sempre che siamo insieme, siamo uniti e lavoriamo insieme per combattere l'estremismo e il terrorismo, ma nello stesso momento in cui si è verificato questo evento rimaniamo in silenzio, per noi musulmani di Russia ci risulta incomprensibile e detto in maniera soft ci allarma," — ha detto Krganov.

Secondo il muftì, la umma russa "è favorevole affinchè le comunità musulmane dei vari Paesi mantengano il dialogo e la comunicazione".

Oggi però, ha aggiunto il muftì di Mosca, quando la lotta contro il terrorismo è al primo posto dell'attualità, "è molto importante l'unione delle comunità religiose, soprattutto musulmane, contro il radicalismo e l'estremismo".

Nella situazione in cui le guide spirituali islamiche della Turchia restano passive, i musulmani russi sono sempre più propensi a sospendere tutti i contatti con le organizzazioni islamiche turche, ha detto Krganov. All'inizio di questa settimana una decisione simile è stata presa dai musulmani della Ciuvascia.

"Dopo questa decisione, ho ricevuto molte telefonate dai vari muftì che stanno esaminando questo problema," — ha detto Krganov, guida spirituale anche dei musulmani della Ciuvascia.

Correlati:

Lavrov su abbattimento Su-24: qualcuno vorrebbe far saltare i negoziati di pace su Siria
Erdogan minaccia: Turchia continuerà ad abbattere aerei nel suo territorio come Su-24
Putin: l'incidente del Su-24 è contrario al diritto internazionale
Il mondo sta con la Russia dopo l'abbattimento del SU-24
Putin: l'attacco turco al Su-24 russo è un colpo alla schiena
Tags:
Terrorismo, Islam, Abbattimento jet russo, jet abbattuto in Siria, Albir Krganov, Turchia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook