05:45 28 Giugno 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 10°C
    Abu Bakr al-Baghdadi, ISIS

    Dmitry Kiselev: basta usare la sigla ISIS

    © East News/ Balkis Press
    Mondo
    URL abbreviato
    2855190

    La settimana scorsa il presidente del Consilgio dei Muftì della Russia, sceicco Ravil Gainutdin, ha dichiarato che in Russia non si dovrebbe usare la sigla ISIS (l’organizzazione in Russia è vietata).

    Parlando nel corso della seduta congiunta delle camere del parlamento, Gainutdin ha rilevato che il terrore non ha nulla a che vedere né con l'islam, né con lo stato. Per indicare questa organizzazione terroristica, egli ha detto, i musulmani della Russia preferiscono usare la sigla araba DAESH. Tra i primi a reagire a questa richiesta è stato il Direttore generale dell'Agenzia inernazionale "Rossiya Segodnya" Dmitry Kiselev.

    "Ancora in primavera di quest'anno il Consiglio interreligioso della Russia, al quale partecipano i rappresentanti di tutte le chiese tradizionali, aveva chiesto ai giornalisti e ai politici di non indicare il barbaro pseudo-califfato, questo cancro sul corpo del pianeta, con il nome di "Stato islamico", perché questa selvaggia struttura terroristica non può associarsi all'islam", — ha detto Kiselev.

    In arabo DAESH sta per "stato islamico dell'Iraq e del Levante". Tuttavia i terroristi stessi non accettano questa sigla e non la usano mai. Anzi, hanno minacciato di tagliare la lingua a chi usa questo acronimo. Per i terroristi questa sigla è offensiva, perché può essere confusa con altre parole. Per esempio, nella lingua dei curdi "daesh" significa "asino". Nella lingua russa l'acronimo DAESH non fa pensare all'islam e tanto meno allo stato.

    Nel mondo i giornalisti, compresi quelli occidentali, hanno quasi rinunciato alla sigla ISIL (ISIS) e ora stanno usando DAESH. È ora di farla finita con l'ISIS non solo militarmente, ma anche linguisticamente. Così facendo, dimostreremo rispetto per i musulmani della Russia.    

    Tags:
    Islam, Terrorismo, jihad, Daesh vs Isis, ISIS, Daesh, Dmitry Kiselev
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik