11:09 15 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
3341
Seguici su

I sistemi di difesa antiaerea S-400 che sono stati inviati in Siria per garantire la sicurezza delIe forze aeree impegnate nei raid contro ISIS, saranno riportati in patria e qualsiasi discorso di vendita è fuori discussione, ha dichiarato il consigliere del presidente russo per la cooperazione tecnico-militare Vladimir Kozhin.

Gli S-400 che sono stati inviati in Siria per garantire la sicurezza delIe forze aeree russe non saranno venduti, ha dichiarato il consigliere del presidente russo per la cooperazione tecnico-militare Vladimir Kozhin.

"No, qualsiasi discorso di vendita è fuori discussione, è un nostro sistema che ci garantirà la sicurezza," — ha detto ai giornalisti Kozhin, rispondendo alla domanda sul futuro dei sistemi S-400 che verranno trasferiti nella base aerea russa in Siria.

"Questi sistemi verranno riportati in patria. Non abbiamo pensato, non parliamo e non ci sono piani di vendita", — ha detto.

Correlati:

Russia traslocherà i nuovi sistemi missilistici S-400 in Siria
Mosca non si aspetta obbiettività dalla NATO dell'incidente del Su-24
Tags:
Cremlino, Difesa, Sicurezza, raid della Russia in Siria, Aviazione, Vladimir Kozhin, Russia, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook