01:45 17 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 14°C
    Primo ministro russo Dmitry Medvedev

    Medvedev accusa Turchia: difende ISIS

    © Sputnik. Ramil Sitdikov
    Mondo
    URL abbreviato
    81765420

    Per il premier "Ankara sta proteggendo l’organizzazione terroristica dello Stato islamico".

    Duro affondo del primo ministro russo Dmitry Medvedev contro la Turchia dopo l'abbattimento del caccia Su-24.

    Secondo il leader russo si tratta di un "atto criminale sconsiderato" che peggiorerà i rapporti tra Russia e Nato e mostra come Ankara stia proteggendo l'organizzazione terroristica dello Stato islamico.

    "La sconsideratezza delle azioni criminali delle autorità turche nell'abbattimento dell'aereo russo ha portato a tre conseguenze. La primo è il pericoloso peggioramento delle relazioni tra Russia e Nato che non possono essere giustificate da interessi, compresa la protezione dei confini di Stato. In secondo luogo, la Turchia ha in sostanza dimostrato con le sue azioni, che protegge i militanti dello Stato islamico. Ciò non è sorprendente tenendo conto delle informazioni a portata di mano sugli interessi finanziari diretti di diversi funzionari turchi coinvolti nelle consegne di prodotti petroliferi realizzate da imprese in mano all'Isis. E terzo, l'indebolimento delle lunghe relazioni amichevoli tra Russia e Turchia, anche nei settori economici e umanitari. Questo danno sarà difficile da compensare e le sue conseguenze immediate potrebbe trasformarsi in rifiuto a realizzare di una serie di importanti progetti congiunti, con la perdita di posizioni da parte delle imprese turche sul mercato russo", ha detto Medvedev.    

    Correlati:

    Il Su-24 russo non volava sui cieli turchi
    SU-24, uno dei due piloti ucciso in aria
    Obama: "evitare ogni escalation dopo l'abbattimento del SU-24"
    Tags:
    Schianto Su-24, ISIS, Dmitry Medvedev, Turchia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik