00:18 25 Novembre 2020
Mondo
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Le autorità belghe confermano il massimo livello di allerta per a capitale, mentre vengono rilasciati quasi tutti i fermati nella retata di ieri.

Il pericolo di una minaccia "grave e imminente" incombe ancora sul Belgio, in particolare sulla regione di Bruxelles capitale e per il sobborgo fiammingo di Vilvoorde, per i quali il governo belga ha deciso di protrarre lo stato di allerta di livello 4 fino a lunedì prossimo. Restano pertanto chiuse scuole, università e metropolitane, mentre nel resto del Paese l'allerta rimane comunque a livello 3. Al termine della quarta riunione del comitato di sicurezza nazionale in quattro giorni, il primo ministro Charles Michel ha annunciato che da mercoledì prossimo è possibile che vengano riaperti gli istituti scolastici e le stazioni metropolitane, pur mantenendo un dispiegamento di forze sul territorio senza precedenti.

Ieri la maxi operazione in 7 diversi quartieri della capitale belga ha portato all'arresto e all'identificazione di 21 persone. Tra queste, soltanto per uno di loro è stato confermato l'arresto, mentre per altri 17 c'è stato l'ordine di scarcerazione, tre invece sono stati segnalati e rilasciati. All'esito delle perquisizioni non è stato ritrovato in nessun caso materiale esplosivo o armi, circostanza che le forze di intelligence stanno segnalando da giorni, con una serie di informative che avvertono di attentati in preparazione simili a quelli coordinati portati dal commando di Parigi. 

Correlati:

Bruxelles, Salah sfugge all'arresto
Terrorismo, paura a Bruxelles: “minaccia grave e imminente”
Tags:
lotta contro il terrorismo, Stato di allerta, Sicurezza, Belgio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook