09:39 21 Aprile 2021
Mondo
URL abbreviato
0 02
Seguici su

Militanti armati hanno preso in ostaggio 170 persone. Tra le vittime anche cittadini russi e americani.

Più di 20 persone sono state uccise durante l'attacco nella capitale del Mali, Bamako. Lo ha annunciato nella notte il presidente del paese, Ibrahim Boubacar Keita. Alcuni militanti armati hanno preso in ostaggio 170 persone al Radisson Blu Hotel di Bamako. Le forze di sicurezza del Mali e delle Nazioni Unite hanno poi condotto una operazione anti-terrorismo per liberare gli ostaggi.

Keita ha detto che più di 20 persone sono state uccise durante l'attacco. Il presidente ha dichiarato lo stato di emergenza nazionale in Mali. Il procuratore del Mali ha aggiunto che sette persone sono rimaste ferite durante l'operazione anti-terrorismo.

Questa mattina il ministero degli Esteri russo ha confermato che tra le vittime — oltre a un americano — ci sarebbero anche cittadini russi. "Possiamo confermare che fra i morti ci sono russi", ha detto la portavoce Maria Zakharova.    

Correlati:

Cittadini russi sono tra le vittime dell'attacco in Mali
In Mali irruzione 2 uomini armati in hotel: 170 ostaggi
Tags:
Vittime, atto terroristico, Mali
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook