23:30 26 Ottobre 2020
Mondo
URL abbreviato
12420
Seguici su

L'Aviazione russa ha compiuto il terzo massiccio bombardamento contro le posizioni dei gruppi terroristici in Siria, ha riferito oggi il generale Andrey Kartapolov, direttore del dipartimento operativo dello Stato Maggiore generale delle Forze Armate russe.

Secondo il generale, dalle 9.00 dell'orario di Mosca (in Italia le 7.00) per 20 minuti dal territorio della Federazione Russa i bombardieri strategici russi "Tu-95MS" hanno lanciato 12 missili da crociera contro i fondamentalisti nelle province siriane di Aleppo e Idlib.

Inoltre dalle 16.40 alle 17.30 dell'orario di Mosca (dalle 14.40 alle 15.30 in Italia) la squadriglia di bombardieri a lungo raggio "Tu-22M3" ha attaccato 6 strutture di ISIS nelle province di Raqqa e Deir ez-Zor.

"A seguito dei bombardamenti è stato distrutto un quartier generale, 3 depositi di carburante e munizioni, una fabbrica per la produzione di esplosivi, un centro di comando, un'officina per la produzione e riparazione dei mortai, 3 complessi petroliferi e 1 stazione di pompaggio di petrolio," — ha riassunto Kartapolov.

Kartapolov ha riferito che ISIS ha riconosciuto che a seguito degli attacchi aerei russi sono stati uccisi 3 comandanti delle loro forze nella provincia di Aleppo.

A seguito del secondo massiccio attacco di ieri, l'aviazione russa aveva distrutto 206 obiettivi terroristici durante 126 missioni di combattimento.

Tags:
Terrorismo, raid della Russia in Siria, ISIS, Aviazione, Andrey Kartapolov, Siria, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook