12:57 24 Febbraio 2018
Roma+ 10°C
Mosca-10°C
    Permier britannico David Cameron

    Londra vorrebbe mandato ONU per operazione in Siria, ma teme veto della Russia

    © AP Photo/
    Mondo
    URL abbreviato
    1010

    Il primo ministro britannico David Cameron ha affermato che Londra vorrebbe ricevere il mandato del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per condurre un'operazione in Siria, ma è convinto che la Russia eserciti il diritto di veto.

    "Hanno più volte minacciato di porre il veto a questa risoluzione," — ha detto ai deputati, rispondendo alla domanda se si aspettasse il veto del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite prima di intraprendere questa azione.

    Allo stesso tempo il primo ministro britannico ha sottolineato che "ovviamente è sempre preferibile in tali circostanze godere del pieno sostegno del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite." Ha ribadito che è importante che l'operazione sia "legale ma anche protegga i cittadini della Gran Bretagna".

    Ora il governo di Cameron sta cercando il sostegno dei deputati del Parlamento britannico per votare la mozione che autorizza il governo a condurre un'operazione militare contro ISIS in Siria.

    Molti membri dell'opposizione, compreso il nuovo leader laburista Jeremy Corbyn, hanno più volte criticato Cameron per il fatto che l'operazione attuale contro ISIS in Iraq avvenga senza il mandato delle Nazioni Unite.

    Tags:
    Terrorismo, Sicurezza, Politica Internazionale, Diritto di veto, Coalizione USA anti ISIS, ISIS, ONU, Consiglio di Sicurezza ONU, Jeremy Corbyn, David Cameron, Russia, Siria, Gran Bretagna
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik