23:50 20 Settembre 2018
I guerriglieri nigeriani del gruppo terroristico Boko Haram.

Nigeria, attentato al mercato: decine di morti

© AP Photo /
Mondo
URL abbreviato
0 03

Dopo due settimane di silenzio il terrorismo tona a colpire il nord della Nigeria. Nessuna rivendicazione, ma i sospetti sono tutti su Boko Haram, che nel 2014 ha fatto più vittime dell'ISIS.

La Nigeria torna a vivere l'incubo del terrorismo. Dopo settimane in cui era tornato l'ottimismo, con la strategia del taglio delle linee di rifornimento dei jihadisti da parte delle forze governative che secondo gli analisti comincia  dare i suoi frutti, Boko Haram è tornata a farsi sentire con la consueta violenza.

Nella serata di martedì una fortissima esplosione ha colpito una stazione vicino ad un mercato a Yola, città del nord dello Stato di Adamawa, da mesi martoriato da attacchi dei jihadisti africani. Il bilancio ufficiale comunicato dalle autorità nigeriane è di 32 morti e oltre 80 feriti, in quella che è stata la prima esplosione dall'inizio del mese in tutta la Nigeria e, pur in assenza di rivendicazioni ufficiali, i media locali ed internazionali non hanno dubbi sulla paternità dell'attentato.

Boko Haram, che negli ultimi sei anni ha ucciso oltre 17mila persone, secondo quanto i dati diffusi da un'organizzazione indipendente che monitora la situazione in 162 Paesi del mondo, è l'organizzazione che nel 2014 ha causato più morti, con 6.644 vittime, contro le 6.073 provocate dallo Stato Islamico, a cui da marzo di quest'anno i jihadisti nigeriani si sono affiliati ufficialmente. 

Correlati:

Boko Haram, tre esplosioni a Maiduguri: si temono molte vittime
Strage di Boko Haram in Nigeria, 160 morti
Boko Haram, ambasciatore Nigeria in Russia: Serve impegno comunità internazionale
Boko Haram attacca Nigeria e Camerun: oltre 50 morti
Tags:
jihadista, jihad, Terrorismo, strage, Attentato, ISIS, Boko Haram, Nigeria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik