Widgets Magazine
07:31 18 Settembre 2019
French Prime Minister Manuel Valls talks on his mobile phone before a military ceremony in the courtyard of the Invalides in Paris March 24, 2015.

Parigi. Fu davvero così imprevedibile?

© REUTERS / Charles Platiau
Mondo
URL abbreviato
323
Seguici su

Il primo ministro francese, Manuel Valls, a tre giorni dagli attacchi che hanno sconvolto l’Europa, ha ammesso che il governo era al corrente del fatto che "si stavano preparando attentati non solo in Francia, ma in tutta Europa".

"La strage di Parigi è stata pensata, pianificata, organizzata dalla Siria. Il nostro Paese potrebbe essere ancora colpito nei prossimi giorni". Il primo ministro francese, Manuel Valls, a tre giorni dagli attacchi che hanno sconvolto l'Europa, ha ammesso che il governo era al corrente del fatto che "si stavano preparando attentati non solo in Francia, ma in tutta Europa".

Ma c'è dell'altro. Ankara avrebbe allertato ben due volte Parigi del pericolo rappresentato da Omar Ismail Mostefail, uno dei kamikaze che si sono fatti esplodere nella sala da concerti Bataclan.

I media francesi riportano le rivelazioni di un poliziotto turco che preferisce rimanere nell'anonimato. Secondo l'uomo, la polizia turca avrebbe "avvertito per ben due volte gli omologhi francesi: nel dicembre 2014 e nel giugno 2015", ma in nessun caso, sostiene l'anonimo poliziotto, "abbiamo ricevuto risposta".

Giunge in queste ore anche la segnalazione della versione inglese del Times of Israel, che cita Jonathan Simon Sellem, responsabile per la sicurezza della comunità ebraica francese, ex funzionario del ministero degli Esteri israeliano. Secondo Sellem, la mattina del 13 novembre 2015, "diversi capi della comunità ebraica sono stati avvertiti di un imminente grande attacco terroristico in Francia".

Colpisce un'altra coincidenza: venerdì scorso a Parigi tutte le forze di polizia erano impegnate in un'esercitazione anti terroristica che prevedeva un caso di multi-attacco.

Inoltre, nella stessa giornata per un allarme bomba la polizia era accorsa in forze alla stazione ferroviaria Gare de Lyon facendola sgomberare. E sempre per un allarme bomba venerdì scorso è stato fatto sgomberare anche l'albergo dove si trovava la squadra nazionale tedesca di calcio in città per l'incontro serale con la Francia. E proprio sul campo di calcio dello Stade de France, prima che iniziasse la partita Francia — Germania, un reporter dell'emittente araba Abu Dhabi Sport, in diretta annunciava, o forse prediceva, che le autorità francesi avevano ricevuto informazioni inerenti alla possibilità di attacchi terroristici durante una partita di football.     

Correlati:

Attentati Parigi, ottavo terrorista forse in Italia
Bandiere francesi e giovani musulmani contro il terrorismo, dopo Parigi sui social
Strage Parigi, esperti: Alla Francia servono alleati per rispondere ad attacchi
Strage Parigi, immagini e benedizioni condivise da account Isis prima di attacco
Tags:
jihad, Terrorismo, attentato a Parigi, ISIS, Polizia, Manuel Valls, Francia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik