18:18 14 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
1106
Seguici su

L’invito per la comunità internazionale a “unirsi e superare le differenze” è venuto dall’alto rappresentante per la politica estera Ue, oggi a Vienna per i colloqui diplomatici sulla riconciliazione in Siria.

La "migliore risposta" agli attentati di venerdì notte a Parigi è "unirsi davvero, superare le differenze e cercare tutti insieme di portare la pace in Siria".

Lo ha affermato oggi, intervenendo dalla riunione a Vienna sulla riconciliazione in Siria, l'alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Federica Mogherini. Un meeting al quale — ha notato il rappresentante diplomatico — gli attentati che hanno insanguinato Parigi "danno tutto un altro tipo di significato".

I paesi seduti al tavolo sulla Siria oggi — ha commentato Mogherini — "hanno tutti provato la stessa cosa, lo stesso dolore, lo stesso shock". Si tratta — ha aggiunto — di una situazione nella quale "ci troviamo tutti insieme". I massacri di Parigi vengono due settimane dopo la tragedia dell'aereo russo caduto in Egitto, probabilmente a causa di una bomba. La comunità internazionale ha bisogno — ha avvertito l'alto rappresentante Ue — di "restare unita" perché sia i paesi presenti qui sia la comunità internazionale nella sua totalità sono ugualmente colpiti dal fenomeno del terrorismo. È l'unità — ha ribadito Mogherini — "la sola possibile risposta".

Correlati:

Europa è vulnerabile al terrorismo per eccessiva immigrazione e mancanza integrazione
Russia, la Duma chiede all'Europa di elaborare insieme misure contro il terrorismo
Cosa aspettarsi dopo gli attentati a Parigi: le previsioni dell'americana “Stratfor”
Tags:
Lotta al terrorismo, attentato a Parigi, Federica Mogherini
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook