11:33 20 Agosto 2017
Roma+ 25°C
Mosca+ 23°C
    Valico di frontiera russo-norvegese di Storskog

    Il confine con la Russia è pericoloso per la Norvegia?

    © Foto: Wikipedia/Clemensfranz
    Mondo
    URL abbreviato
    11757013

    Il governo norvegese non esclude di chiudere temporaneamente l'unica frontiera terrestre con la Russia per il fatto che sempre più profughi dal Medio Oriente arrivano nel Paese in questo modo. Lo ha dichiarato il ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza della Norvegia Anders Anundsen.

    Con questa proposta è d'accordo Jan-Henrik Fredriksen, rappresentante del Partito del Progresso membro della coalizione di governo, e Trygve Slagsvold Vedum, leader del Partito di Centro all'opposizione. Il primo ministro Erna Solberg ha affermato che sia per la Norvegia sia per la Russia è importante che il valico di frontiera resti aperto, inoltre la chiusura del confine non risolverebbe il problema.

    "Si tratta di una soluzione semplicistica, non risolverebbe il problema", ha detto il primo ministro durante un dibattito nel canale tv NRK1.

    E' in generale formulato correttamente il problema? Quest'anno più di 3mila richiedenti asilo sono effettivamente arrivati in Norvegia dalla Russia attraverso il valico di frontiera nell'Artico di Storskog.

    Secondo le statistiche delle autorità norvegesi in materia di immigrazione, "la via artica" per l'Europa attraverso Murmansk e Nikel è stata sfruttata dai cittadini di oltre 30 Paesi.

    Tuttavia tutti i rifugiati che attraversano il confine norvegese dalla Russia lo fanno legalmente e passano la necessaria registrazione. Il numero fisso di richiedenti asilo che arrivano attraverso la Russia è coerente con la realtà ed assicura il pieno controllo della situazione. Non si può dire la stessa cosa su chi arriva in Norvegia dalla Svezia e più recentemente dalla Finlandia. I migranti che hanno invaso la Svezia non sono quantificabili per il grande numero di clandestini. Lo ha più volte affermato il Dipartimento di Migrazione del Paese.

    Molti migranti non sono registrati e vengono lasciati passare liberamente senza documenti dalle autorità svedesi attraverso le frontiere.

    Per le autorità norvegesi, non è un segreto: informazioni simili sono state pubblicate e discusse sul giornale Dagbladet e sul canale NRK.

    Allo stesso tempo nelle consultazioni consolari russo-norvegesi del 21 ottobre i rappresentanti russi hanno fornito le informazioni complete sulla procedura di attraversamento del confine di Stato russo da parte dei cittadini stranieri, sulla loro registrazione e sulla legislazione che disciplina il rilascio dei visti per la Russia.

    Tags:
    migranti, profughi, Società, Confine, Crisi dei migranti, governo, Scandinavia, Norvegia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik