18:26 26 Settembre 2017
Roma+ 21°C
Mosca+ 11°C
    Esercito USA

    Navi e aerei sempre più vecchi: nemico esercito USA non è la Russia, ma tagli alla spesa

    © AP Photo/ Czarek Sokolowski, File
    Mondo
    URL abbreviato
    301671343

    "Il nemico numero uno" delle forze armate degli Stati Uniti non è alcun Paese straniero, ma la legge “Budget Control Act” (Decreto su controllo del bilancio), che colpisce direttamente la Marina e l'Aviazione, scrive Ed Feulner, ex presidente della "Heritage Foundation".

    Il numero di aerei a disposizione dell'Aviazione militare americana si riduce costantemente, mentre quelli in servizio stanno diventando obsoleti, ritiene l'ex presidente della "Heritage Foundation" Ed Feulner. Ha espresso le sue critiche e la sua delusione sullo stato delle forze armate statunitensi in un articolo per la rivista "The Daily Signal".

    Feulner fa riferimento al rapporto pubblicato di recente dalla fondazione dal titolo "Index of U.S. Military Strength" ("Indice della forza militare USA"), secondo cui l'attuale livello del potenziale militare americano è stimato come irrilevante con una tendenza ad indebolirsi ulteriormente.

    L'esercito americano è definito "debole" dagli analisti della fondazione. Il potenziale militare della Marina degli Stati Uniti è sceso da "forte" (secondo il rapporto dello scorso anno) a "insignificante".

    Allo stesso livello si trova il potenziale dell'Aviazione americana.

    Secondo l'analisi, questi dati sono "spaventosi".

    Secondo Feulner, "il nemico principale" delle forze armate degli USA non è un esercito di un Paese straniero, ma il cosiddetto decreto sul controllo di bilancio ("Budget Control Act"), che impatta pesantemente sulle forze armate a seguito dei tagli previsti alla spesa militare.

    In particolare l'Aviazione americana può contare su 26 squadroni tattici (rispetto ai 133 durante il periodo della guerra del Golfo, ricorda l'autore), mentre i fondi stanziati per la modernizzazione della flotta e per tenere in stato decente gli aerei in servizio sono carenti.

    Feulner ha inoltre osservato che gli aerei militari degli Stati Uniti sono sempre di meno e quelli che restano in servizio stanno diventando obsoleti.

    I tagli di bilancio hanno colpito anche la Marina Militare, il Corpo dei Marines e l'esercito americano. Secondo l'analisi, la Marina ha bisogno di almeno 350 navi da guerra. Al momento sono in servizio solo 272, mentre dei 36 battaglioni di Marines richiesti sono operativi solo 23. Nell'esercito il numero delle brigate si è ridotto da 50 a 32.

    Tags:
    Geopolitica, Finanze, Difesa, Sicurezza, Marines USA, marina USA, Aviazione, esercito USA, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik