22:47 25 Settembre 2017
Roma+ 19°C
Mosca+ 10°C
    Lanciafiamme Shmel

    Per Popular Mechanics il “nuovo lanciafiamme russo Shmel incute timore”

    © Sputnik. Evgeniy Biyatov
    Mondo
    URL abbreviato
    32504320

    La potenza di fuoco del nuovo lanciafiamme dell'esercito russo "Shmel" ha stupito gli esperti della rivista americana. "Shmel" è in grado di colpire bersagli ad una distanza di 730 metri, è capace di danneggiare l'armatura dei mezzi blindati e può "far saltare in aria un edificio dall'interno."

    Il lanciafiamme a reazione russo "Shmel" (tradotto "calabrone") ha impressionato gli esperti della rivista americana "Popular Mechanics", che affermano che nonostante il nome "comune", l'arma dispone di una potenza di fuoco letale che incute timore contro chi viene utilizzata.

    "Shmel" è una bomba a vuoto, che sfrutta una combinazione letale di esplosivi e di grande quantità di combustibile. Quando la munizione raggiunge l'obiettivo, la miscela esplosiva si disperde in aria, facilitando la detonazione. Tali esplosioni sono particolarmente utili contro soldati nemici impegnati in operazioni di combattimento dai bunker o dalle trincee,"- scrive l'autore dell'articolo.

    "Popular Mechanics" presta attenzione al fatto che la forza esplosiva della munizione è così grande che il diametro della nube di fuoco può raggiungere i 7 metri, permettendo di distruggere l'armatura dei mezzi corazzati efficacemente e potendo letteralmente "far saltare in aria l'edificio dall'interno" con una pressione elevata.

    Va inoltre notato che il lanciafiamme russo è dotato di un sistema abbastanza semplice in grado di colpire bersagli ad una distanza di 730 metri.

    Tags:
    Difesa, Sicurezza, Scienza e Tecnica, Tecnologia, Armi, Esercito russo
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik