13:26 25 Maggio 2019
Charlie Hebdo

Aereo russo, Unione giornalisti della Russia condanna vignetta su “Charlie Hebdo”

© East News / AP Photo/Michel Spingler
Mondo
URL abbreviato
15383

Il segretario Shafir: Oltrepassata la linea di confine che separa il giornalismo libero e la libertà di parola dalla volgarità, dal cinismo e dalla provocazione criminale.

La rivista satirica francese "Charlie Hebdo" ha attraversato la linea che separa la decenza dall'indecenza, sconfinando nella volgarità per la vignetta satirica sullo schianto dell'Airbus russo A321. Lo ha detto il segretario dell'Unione dei giornalisti russi Timur Shafir, dopo la pubblicazione, nell'ultimo numero della rivista francese, di una rappresentazione che mette a confronto le operazioni militari russe in Siria e, appunto, la tragedia dell'Airbus.

"Lo staff della rivista ha oltrepassato la linea di confine che separa il giornalismo libero e la libertà di parola dalla volgarità, dal cinismo e dalla provocazione criminale", ha ammesso Shafir.

Nonostante la sparatoria brutale che ha visto coinvolta la redazione di Charlie Hebdo nel gennaio del 2015, la rivista continua a pubblicare vignette controverse, ad esempio, tra le ultime, quella che riguarda il volo MH370 della Malaysia Airlines.    

Correlati:

Maria Zakharova: “Qualcun altro è Charlie?”
Io non sono Charlie
Charlie Hebdo: niente più vignette su Maometto
Ucciso il leader di Al Qaeda che ha rivendicato l’attentato a Charlie Hebdo
Tags:
Sciagura A321, Unione dei giornalisti russi, Charlie Hebdo
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik