Widgets Magazine
01:50 24 Ottobre 2019
NATO

Vertice Nato a Bucarest, rafforzamento fronte orientale

© AFP 2019 / Brendan Smialowski
Mondo
URL abbreviato
4016
Seguici su

Decisa anche la destinazione del 2% del Pil alle spese di difesa.

"Uniremo gli sforzi per assicurare, dove necessario, una robusta presenza militare Alleata, credibile e sostenibile nella nostra regione".

Solidarietà e responsabilità condivisa sono le parole chiave della dichiarazione comune adottata dai nove Paesi dell'Europa centro orientale, Romania, Bulgaria, Polonia, Estonia, Lettonia, Slovacchia, Ungheria, Repubblica Ceca, partecipanti al vertice sulla sicurezza che si è svolto in questi giorni a Bucarest alla presenza del vicesegretario generale della Nato, Alexander Vershbow. Fermo l'impegno a rafforzare il fianco orientale della Nato e a destinare il 2% del Pil alla difesa militare.

Secondo le conclusioni del vertice, i rapporti transatlantici, definiti vitali per l'Alleanza, vanno rafforzati anche in quest'area, per essere pronti ad affrontare qualsiasi tipo di minaccia e di sfida. Al vertice di Varsavia saranno prese le misure operative per garantire alla Nato capacità, strutture, forze e infrastrutture di difesa. 

Correlati:

Nato: “Aiutiamo i Paesi a stabilizzarsi”
NATO vuole cambio norme su notifica esercitazioni per ispezioni a sorpresa della Russia
Vertice Nato dei Paesi dell'Europa dell'Est in Romania
Gli italiani dicono “no” alla guerra e alla NATO
Tags:
vertice, NATO, Romania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik