15:02 15 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 2°C
    Casa Bianca, USA

    Russia e Iran sfruttano la "confusione" della strategia della Casa Bianca sulla Siria

    © AP Photo/ Jacquelyn Martin
    Mondo
    URL abbreviato
    266

    Il contingente militare statunitense verrà sfruttato per svolgere compiti tattici non legati alla posizione del Dipartimento di Stato sulla Siria. La Russia e l'Iran otterranno dalle sue azioni gli stessi benefici come Washington, scrive il giornale americano “Washington Post”.

    I passi militari e diplomatici degli Stati Uniti per risolvere la crisi siriana non solo non sono orientati in una strategia comune, ma sono persino in contraddizione tra di loro, scrive il "Washington Post".

    Ad esempio l'amministrazione Obama ha annunciato l'invio di un contingente di forze speciali in Siria lo stesso giorno in cui nella conferenza internazionale di Vienna veniva discussa la risoluzione diplomatica del conflitto siriano, osserva il giornale.

    Kerry aveva cercato di ottenere a Vienna l'approvazione delle condizioni e dei tempi in cui il presidente siriano Bashar Assad avrebbe dovuto lasciare la sua carica, ma la sua proposta è stata respinta dalla Russia e dall'Iran. Questi due Stati usano la forza militare per raggiungere i loro obiettivi in Siria, si legge nell'articolo.

    "Le forze armate USA nel frattempo sono usate per realizzare compiti tattici i quali, in caso di successo, potrebbero aiutare Teheran e Mosca a raggiungere allo stesso modo gli obiettivi politici degli Stati Uniti," — afferma il "Washington Post".

    Le azioni dei militari americani in Siria sono destinate in particolare a facilitare la cacciata dei "combattenti di ISIS" dalla città di Raqqa, ricorda il giornale.

    Tutte le azioni dirette contro lo "Stato Islamico" sono benvenute, ma i passi intrapresi da Obama, sono troppo graduali e e poco decisi per liberare Raqqa nel breve termine, si legge nell'articolo.

    "Dato il divario tra gli sforzi diplomatici e militari degli Stati Uniti, non sarebbe sorprendente se entrambi falliranno," — scrive il giornale.

    Tags:
    Casa Bianca, Terrorismo, Geopolitica, Diplomazia Internazionale, Politica Internazionale, esercito USA, ISIS, Bashar al-Assad, John Kerry, Barack Obama, Iran, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik