01:28 17 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 7°C
    Eduard Basurin, vice comandante milizie DNR

    Donetsk accusa Kiev: “con bombardamenti cerca di far saltare accordi di Minsk”

    © Sputnik. Igor Maslov
    Mondo
    URL abbreviato
    0 41

    I sempre più frequenti attacchi da parte delle forze di sicurezza ucraine indicano che Kiev non sta implementando gli accordi di Minsk e non controlla le sue forze armate, fa sapere il ministero della Difesa della Repubblica Popolare di Donetsk (DNR).

    Il ministero della Difesa delle autorità filorusse di Donetsk lega l'aumento del numero di bombardamenti da parte delle forze di sicurezza ucraine col tentativo di Kiev di interrompere l'imminente ritiro delle armi di piccolo calibro delle forze autonomiste per screditare la DNR alla vigilia del vertice dei ministri degli Esteri del "quartetto della Normandia".

    "I sempre più frequenti attacchi da parte delle forze di sicurezza ucraine indicano che Kiev non sta implementando gli accordi di Minsk e non controlla le sue forze armate. Inoltre questi fatti sono segno della volontà di interrompere il processo di ritiro dei mortai previsto a breve", — ha detto il vice comandante dello stato maggiore delle milizie della DNR Eduard Basurin.

    Ha osservato che l'aumento del numero di attacchi arriva alla vigilia del vertice dei ministri degli Esteri del "quartetto della Normandia".

    "Queste azioni provocatorie hanno lo scopo di accusare la DNR di voler far saltare gli accordi di Minsk e di screditarla agli occhi dell'opinione pubblica," — ha detto Eduard Basurin.

    Ha osservato che Donetsk prevede di iniziare il ritiro dei mortai di calibro inferiore ai 120 millimetri tra il 5 e 6 novembre, ma tutto dipenderà dalla circostanze che ci saranno.

    Tags:
    Accordi di Minsk, Bombardamenti su Donetsk, Bombardamenti nel Donbass, esercito ucraino, Eduard Basurin, Donbass, Donetsk, Repubblica popolare di Donetsk
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik