06:59 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    A Porsche 918 Spyder is presented during the media day at the Frankfurt Motor Show (IAA) in Frankfurt, Germany September 15, 2015

    Dieselgate, Porsche blocca le vendite in USA e Canada

    © REUTERS/ Ralph Orlowski
    Mondo
    URL abbreviato
    0 03

    Ancora guai per il gruppo Volkswagen. Dopo le rivelazioni di ieri su altri motori truccati, la stesa casa automobilistica “autodenuncia” irregolarità su modelli di alta gamma del marchio Porsche.

    Ci sarebbero altre 800mila auto, e non 10mila come inizialmente ipotizzato dalle autorità statunitensi, dotate di motori diesel contraffatti per superare i rigidi test sulle emissioni previsti dalle leggi USA.

    E con un comunicato diffuso nelle prime ore di questa mattina, il gruppo Volkswagen ha reso nota la decisione di bloccare precauzionalmente le vendite di alcuni modelli di alta gamma del marchio Porsche. In particolare, lo stop alle vendite riguarderà il modello Cayenne, una delle vetture di punta della casa tedesca, per i mercati di Stati Uniti e Canada.

    "Stiamo lavorando intensamente per risolvere questo problema, i clienti possono continuare a usare i veicoli regolarmente".

    Così la casa tedesca, che avrebbe tra l'altro già stimato l'ammontare del danno potenziale provocato da questi sviluppi: per le 800mila vetture incriminate è stato infatti calcolato un esborso pari a non meno di 2 miliardi di euro. 

    Correlati:

    Dieselgate, lo scandalo si allarga ad altri modelli VW
    Dieselgate, Ue sapeva dei motori truccati VW?
    Dieselgate, Fiamme Gialle in sedi Volkswagen Italia
    Tags:
    Scandalo Dieselgate VW, Volkswagen, Porsche, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik