00:20 26 Aprile 2018
Roma+ 16°C
Mosca+ 10°C
    Il pilota russo presso il suo aereo in Siria

    Siria, l'aviazione russa compie 131 raid e colpisce 237 obiettivi ISIS

    © Sputnik . Dmitriy Vinogradov
    Mondo
    URL abbreviato
    2190

    I caccia russi hanno condotto 131 raid colpendo 237 obiettivi dell'ISIS e di al Nusra nelle province siriane di Hama, Latakia, Homs e Damasco.

    E' questo il bilancio delle ultime 48 ore di operazioni reso noto dal ministero della Difesa russo.

    Un caccia russo SU-25 ha bombardato una base dell'ISIS nella provincia di Homs, distruggendo completamente le aree fortificate, i rifugi sotteranei e le posizioni di artiglieria e contraerea dei terroristi, compresi due sistemi ZSU-23, ha spiegato il generale Igor Konashenkov, aggiungendo che in un altro attacco è stato distrutto un centro di comando del fronte al Nusra nella alture della provincia di Latakia, da cui i terroristi intercettavano le comunicazioni radio delle forze armate siriane. 

    Un caccia russo SU-34 a distrutto un campo di addestramento dell'ISIS nella provincia di Aleppo, in cui i terroristi addestravano i foreign fighters, ha precisato Konashenkov.

    Inoltre, nella provincia di Hama un SU-25 ha bombardato e distrutto un capannone in cui erano parcheggiati due veicoli dell'ISIS equipaggiati con munizioni di contraerea.

    Le forze dell'aviazione russa hanno inoltre distrutto un deposito di munizioni vicino alla città di Harasta al-Katara, nella provincia di Damasco.

    Correlati:

    Cina soddisfatta dai colloqui di Vienna sulla Siria: “passo importante per la pace”
    “Intervento russo in Siria è dovuto a indecisione dell'Occidente contro ISIS”
    Tags:
    generale Igor Konashenkov, raid della Russia in Siria, Raid contro "Stato islamico", Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik