15:34 19 Settembre 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 13°C
    I rottami dell'Airbus-321

    “L'Airbus russo si è distrutto in aria”

    © REUTERS/ Mohamed Abd El Ghany
    Mondo
    URL abbreviato
    4194510

    Dopo aver ispezionato i rottami dell'Airbus A321, gli esperti sono giunti alla conclusione che l'aereo si sia distrutto in aria, dal momento che i frammenti sono sparsi su una superficie di 20 chilometri quadrati. Tuttavia trarre conclusioni sulle cause dello schianto è ancora troppo presto.

    L'Airbus A321 che è precipitato in Egitto si è rotto in aria, ma trarre conclusioni sulle cause del disastro è ancora troppo presto, ha detto ai giornalisti il direttore esecutivo della Commissione Intergovernativa Aviaria Viktor Sorochenko.

    Tale dichiarazione è stata fatta dopo l'analisi del luogo dello schianto dell'aereo.

    "E' presto per parlare di certezze. Il cedimento meccanico è avvenuto in aria, dal momento che i frammenti sono sparsi su una vasta area (20 chilometri quadrati)," — ha detto.

    L'Airbus-321 della compagnia aerea "Kogalymavia", partito sabato da Sharm el-Sheikh diretto a San Pietroburgo, è precipitato nel Sinai dopo 23 minuti dal decollo. A bordo c'erano 217 passeggeri e 7 membri dell'equipaggio, tutti rimasti uccisi nella sciagura.

    Tags:
    Schianto dell’Airbus-321, volo 9268, Incidente, Airbus, Viktor Sorochenko, Egitto
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik