16:08 21 Settembre 2017
Roma+ 23°C
Mosca+ 15°C
    Igor Kolomoisky (foto d'archivio)

    Nuovo scandalo in Ucraina: arrestato fedelissimo dell'oligarca Kolomoisky

    © REUTERS/ Valentyn Ogirenko/Files
    Mondo
    URL abbreviato
    1126564

    Il Servizio di Sicurezza dell'Ucraina (SBU, servizi segreti) ha arrestato Gennady Korban, ex candidato sindaco di Kiev e sostenitore dell'oligarca ucraino Igor Kolomoisky: è sospettato dell'organizzazione di una banda criminale finalizzata alla sovversione e di appropriazione indebita.

    Gennady Korban, ex candidato sindaco di Kiev e fedelissimo dell'oligarca Igor Kolomoisky è stato arrestato nella giornata di ieri.

    I servizi segreti ucraini hanno accusato il politico e uomo d'affari di associazione a delinquere;

    le forze dell'ordine hanno annunciato un'operazione di sicurezza su vasta scala a Dnepropetrovsk per arrestare i membri di questo gruppo criminale. L'arresto del politico ha provocato clamore tra i rappresentanti dei vari partiti del Paese. Allo stesso tempo le forze dell'ordine affermano che le azioni degli investigatori non sono legate alla politica.

    Il 45enne Korban era stato candidato alla poltrona di sindaco di Kiev per "l'Unione Ucraina dei Patrioti", nuovo progetto politico dell'oligarca Kolomoisky: alle elezioni aveva raccolto circa 22.700 voti (2,6%).

    Da sempre Korban si dedicava al mondo del business e solo recentemente aveva iniziato la carriera politica. Da marzo 2014 a marzo 2015 ha lavorato come direttore del personale dell'amministrazione di Dnepropetrovsk, quando Kolomoisky ricopriva la carica di governatore. Dopo aver lasciato l'incarico a Dnepropetrovsk, Korban questa estate ha partecipato alle elezioni regionali di Chernigov (in ucraino Chernihiv), dove è uscito sconfitto dal candidato del "Blocco Poroshenko".

    Per i tentativi di comprarsi i voti dagli elettori con pacchetti grano saraceno, come era stato accusato dai rivali, Korban è stato soprannominato il maresciallo "Grechka" (in russo "гречка", traslitterato "grechka", significa grano saraceno).

    Nella SBU hanno dichiarato che i membri del gruppo criminale, in cui sarebbe coinvolto Korban, sono inoltre sospettati di appropriarsi dei fondi destinati ad aiutare le forze di sicurezza di Kiev nell'operazione militare nel Donbass (ATO).

    Tags:
    corruzione, Scandalo, SBU, ATO, Igor Kolomoysky
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik