03:40 20 Settembre 2020
Mondo
URL abbreviato
Di
320
Seguici su

L’Esposizione Universale di Milano è arrivata ai titoli di coda. Tempo di bilanci e passaggi di consegne, da Milano, ad Astana.

EXPO ritorna tra due anni, nella versione ridotta, quella "internazionale" che verrà ospitata dalla capitale kazaka Astanà dal 10 giugno al 10 settembre 2017 con tema "L'energia del Futuro". Il simbolo della capitale kazaka è la torre Bayterek che significa proprio "albero della vita", come il simbolo dell'EXPO milanese. Anuarbek Mussin, commissario generale del padiglione del Kazakhstan ad Expo 2015, spiega a Sputnik Italia l'eredità materiale ed ideale che l'EXPO italiano lascia al Kazakhstan.

Il tema del cibo e quello dell'energia sono due dei maggiori problemi che l'umanità si trova di fronte oggi. L'anello di congiunzione tra l'Expo di Milano e quello di Astana e l'attenzione verso un tema comune, quello dello sfruttamento delle risorse naturali in un pianeta che continua a crescere. La nostra esposizione si concentrerà sull'utilizzo razionale delle risorse energetiche ed il passaggio alle fonti energia alternativa. A livello organizzativo, posso dire che abbiamo osservato attentamente le soluzioni viste qui a Milano, soprattutto per quanto riguarda l'abilità di aver reso l'EXPO un grande successo turistico. In occasione della giornata nazionale del Kazakhstan il presidente Nazarbayev ha incontrato il premier Matteo Renzi ed è stato firmato un accordo per il passaggio delle conoscenze tra i due comitati organizzatori di EXPO.

  • Il simbolo dell'Expo di Milano e la torre Bayterek di Astana: entrambi albero della vita
    Il simbolo dell'Expo di Milano e la torre "Bayterek" di Astana: entrambi "albero della vita"
    Sputnik Italia
  • Il padiglione del Kazakhstan ad EXPO 2015
    Il padiglione del Kazakhstan ad EXPO 2015
    © Foto : Padiglione Kazakhstan EXPO 2015
  • Un momento del concerto nella giornata nazionale del Kazakhstan il 27 giugno 2015
    Un momento del concerto nella giornata nazionale del Kazakhstan il 27 giugno 2015
    © Foto : Padiglione Kazakhstan
  • Uno storione del Caspio nel padiglione kazako, dov'è stata presentata una nuova tecnica a mungitura per raccogliere le uova.
    Uno storione del Caspio nel padiglione kazako, dov'è stata presentata una nuova tecnica "a mungitura" per raccogliere le uova.
    © Foto : EXPO KAZAKHSTAN 2015
  • Il sand-show sulla storia del Kazakhstan ad EXPO 2015
    Il sand-show sulla storia del Kazakhstan ad EXPO 2015
    © Foto : EXPO 2015 - KAZAKHSTAN
  • L'interno di una yurta al padiglione kazako di Expo 2015
    L'interno di una yurta al padiglione kazako di Expo 2015
    © Foto : EXPO 2015 - KAZAKHSTAN
  • Visitatori all'interno del padiglione kazako ad EXPO 2015
    Visitatori all'interno del padiglione kazako ad EXPO 2015
    EXPO 2015 - KAZAKHSTAN
  • Grande fila al padiglione del Kazakhstan
    Grande fila al padiglione del Kazakhstan
    © Foto : FTFOTO.IT
  • L'esterno del padiglione kazako
    L'esterno del padiglione kazako
    © Foto : FTFOTO.IT
  • Il tema dell'EXPO di Astana 2017 sarà l'Energia del Futuro
    Il tema dell'EXPO di Astana 2017 sarà "l'Energia del Futuro"
    © Foto : EXPO 2015 KAZAKHSTAN
  • Il cinema interno al padiglione kazako
    Il cinema interno al padiglione kazako
    © Foto : Ftfoto.it
1 / 11
Sputnik Italia
Il simbolo dell'Expo di Milano e la torre "Bayterek" di Astana: entrambi "albero della vita"

La presenza del padiglione kazako all'EXPO di Milano, così come l'intero evento è stato un successo. Abbiamo percepito un crescente interesse da parte dei visitatori verso il paese Kazakhstan. Le persone si sono messe in coda per visitare il nostro padiglione pensando non solo al Kazakhstan come uno dei tanti paesi ospitati, ma come il prossimo organizzatore. Questo per noi è stato molto importante: abbiamo investito grandi risorse per essere qui e promuovere l'immagine del nostro paese e siamo soddisfatti  della risposta entusiasta che abbiamo ricevuto. Vi invitiamo tutti e vi aspettiamo tra due anni ad Astanà.

Chi ha avuto la fortuna di visitare il padiglione kazako, almeno virtualmente, ad Astana c'è già stato: merito del video 4D proiettato nel mini cinema interno, tappa conclusiva della visita al padiglione. Inforcando gli occhiali speciali ci si ritrova a cavallo nella stappa kazaka, in volo tra i monti (con tanto di effetto che simula il vento e l'acqua) per poi planare dolcemente sul centro della capitale kazaka, proprio ai piedi della torre Bayterek. Forse anche per questo motivo —il cinema ha una capienza fissa di 80 posti — le code all'ingresso del padiglione si sono moltiplicate fino a raggiungere picchi di 5 ore, ma alla fine la pazienza premia.

Per un Giorgio che dice "Ho lasciato 5 ore di coda al padiglione del Kazakistan PER Claudia" ora c'è un Giorgio che può…

Posted by Kazakhstan Pavilion on 29 октября 2015 г.

Le code sono fastidiose, ma simboleggiano il successo della manifestazione, per cui canta vittoria il capo della gestione dell'evento milanese, Pietro Galli, passando il testimone ai colleghi kazaki:

"Expo Milano 2015 presenta un modello di successo, un esempio di come i grandi eventi possono essere organizzati in modo sostenibile e professionale. Personalmente mi auguro che tale modello venga replicato altrove, soprattutto nell'organizzazione delle grandi manifestazioni e delle altre Esposizioni Universali e Internazionali. Mi auguro che i colleghi kazaki mantengano sempre il visitatore al centro dell'evento e che creino una piattaforma aperta per tutti, dove ogni partecipante abbia il diritto di esprimere la sua voce e condividere le proprie conoscenze ed esperienze con la comunità internazionale."

Sondaggio

Attivo fino al 30.11.2015
Qual'è secondo voi il padiglione più bello di EXPO?
  • Palazzo Italia
    13.2% (14)
  • Giappone
    6.6% (7)
  • Oman
    1.9% (2)
  • Kazakhstan
    7.5% (8)
  • Corea del Sud
    1.9% (2)
  • Brasile
    0% (0)
  • Messico
    0% (0)
  • Russia
    34.1% (36)
  • Francia
    0% (0)
  • Turkmenistan
    0.9% (1)
  • Gran Bretagna
    0% (0)
  • USA
    1.9% (2)
  • Qatar
    0.9% (1)
  • Germania
    0% (0)
  • Non ho visitato EXPO
    31.1% (33)
All'Esposizione Internazionale di Astana 2017 prenderanno parte 100 Paesi, metà dei quali hanno già confermato la loro presenza, insieme a due agenzie delle Nazioni Unite: Unesco e Unido.

Gli organizzatori si attendono 5 milioni di visitatori durante i tre mesi dell'Expo 2017 (giugno/settembre), con oltre 3 mila eventi. L'edizione di Astana vedrà degli spazi dedicati all'energia per tutti, alla riduzione delle emissioni e all'efficienza energetica. Inoltre il piano prevede quattro padiglioni tematici, che vanno dal "mondo dell'energia" alle "fonti per la vita".

Se il dopo-EXPO 2015 resta ancora un "work in progress", la destinazione del sito espositivo della capitale kazaka al termine dell'evento è già nota: accoglierà un hub internazionale per l'energia del futuro. A Rho invece resteranno soltanto l'Albero della Vita e Palazzo Italia ed il ricordo del decumano invaso di migliaia di persone.

Correlati:

L'Albero della Vita rimarrà ad Expo
La giornata italiana di Putin, dall'EXPO al Quirinale
L'Expo di Milano apre il "Secolo d'oro" turkmeno
"Cinque giornate a Milano", questa volta è protagonista la Russia
Tags:
Expo 2015, Astana, Milano
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook