Widgets Magazine
19:13 21 Luglio 2019
Militari delle forze navali cinesi

Pechino mette in guardia gli USA dal rischio di una guerra nel Mar Cinese Meridionale

© AP Photo / Stephen Shaver
Mondo
URL abbreviato
1291

Nel corso di una videoconferenza con il comandante delle forze navali statunitensi, l'ammiraglio cinese Wu Shengli ha definito le attività della Marina degli Stati Uniti nella regione "provocatorie". Allo stesso tempo il Pentagono non esclude il ripetersi di simili manovre in futuro.

L'ammiraglio Wu Shengli, comandante della Marina del cinese, ha dichiarato che esiste il rischio che "un piccolo incidente possa innescare una guerra", definendo le azioni di Washington nel Mar Cinese Meridionale "provocatorie", riferisce l'agenzia "Reuters".

L'ammiraglio cinese ha fatto questa dichiarazione nel corso di una videoconferenza svoltasi ieri con il comandante delle forze navali USA, l'ammiraglio John Richardson.

Il ministero degli Esteri cinese aveva riferito martedì che il cacciatorpediniere "Lassen" senza il permesso di Pechino era entrato nelle acque del Mar Cinese Meridionale nei pressi delle Isole Spratly, arcipelago conteso che la Cina rivendica come proprio. Il dicastero della diplomazia cinese aveva espresso ufficialmente le proprie proteste all'indirizzo degli Stati Uniti, sostenendo che tali azioni violano la sovranità nazionale cinese.

Il Pentagono aveva confermato l'operazione nel Mar Cinese Meridionale e non ha escluso manovre simili in futuro.

Secondo il segretario della Difesa Ashton Carter, le operazioni "si ripeteranno nelle prossime settimane e mesi."

Gli Stati Uniti fanno sapere di voler pattugliare la zona, se lo riterranno conforme al diritto internazionale.

Tags:
Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Guerra, marina USA, Marina cinese, Pentagono, Wu Shengli, Ammiraglio John Richardson, Ashton Carter, Mar Cinese, USA, Cina
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik