15:35 18 Giugno 2018
Caffè

OMS, allarme anche per il caffè?

© flickr.com / russelljsmith
Mondo
URL abbreviato
125

Dopo il caso delle carni lavorate inserite tra le sostanza cancerogene, investigazione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità su caffè, mate e altre bevande calde.

Mentre il dibattito sullo studio OMS che ha portato all'inserimento di carni rosse e lavorate nella lista di prodotti potenzialmente cancerogeni prosegue, assumendo sempre più una dimensione globale, un nuovo allarme potrebbe scattare nei prossimi mesi su altri alimenti di uso comune.

La Iarc, la stessa agenzia dell'OMS per la ricerca sul cancro che ha condotto gli studi sulla carne, ha comunicato in queste ore tramite il suo sito web che presenterà nel prossimo mese di maggio una serie di studi monografici che riguarderanno sostanze chimiche usate nell'industria e successivamente alcuni studi su caffè, mate e "altre bevande molto calde".

La ricerca, suddivisa in due fasi, prevederà la raccolta di dati, a cui chiunque può prendere parte segnalando studi scientifici sulla correlazione tra cancerogenicità e assunzione di tali sostanze, fino al 22 aprile 2016.

La base del lavoro invece, così come la selezione degli esperti che prenderanno parte alla ricerca si è già conclusa, lo scorso 25 settembre.

In realtà per il caffè si tratterà di un secondo esame dopo i testi del 1991, quando venne inserito dall'OMS nella categoria di rischio 2B, definita "possibly cancerogenic". 

Correlati:

OMS: carni lavorate cancerogene come il tabacco
Allarme dell'OMS, il "Vecchio Continente" è anche grasso e fuma troppo
Tags:
cancro, Alimentare, OMS
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik