10:06 21 Settembre 2018
Recep Tayyip Erdogan (foto d'archivio)

La Turchia minaccia operazioni militari contro gli alleati curdi degli USA in Siria

© Sputnik . Sergey Guneev
Mondo
URL abbreviato
438

Ankara non esclude operazioni militari a seguito della proclamazione di autonomia dei curdi siriani nella città di Tell Abyad, ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

La Turchia "farà tutto il necessario" per impedire la creazione di un'enclave autonoma dei curdi siriani sostenuti dagli USA nella città di confine di Tell Abyad, ha dichiarato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Secondo il capo di Stato turco, tali misure possono includere operazioni militari, riferisce l'agenzia "Reuters".

Ankara ritiene che le dichiarazioni dei curdi, vicini al partito curdo-siriano "Unione Democratica" (PYD) sull'autonomia di Tell Abyad, rappresentino una minaccia per la sicurezza nazionale della Turchia.

La Turchia è coinvolta nelle operazioni militari contro ISIS in Siria come membro della coalizione guidata dagli Stati Uniti.

La situazione in Turchia è peggiorata dopo l'attentato del 20 luglio organizzato dallo "Stato Islamico" al confine con la Siria e le uccisioni di poliziotti nelle province sud-orientali rivendicate dal PKK (partito curdo di estrema sinistra). Solo negli ultimi 3 mesi si sono contate 150 vittime tra civili, poliziotti e militari per opera dei guerriglieri curdi.

Tags:
Politica Internazionale, Geopolitica, Difesa, Sicurezza, Curdi, Esercito, PKK, Partito Curdo di Lavoratori, Recep Erdogan, Siria, USA, Turchia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik