19:52 16 Dicembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca+ 5°C
    La carne

    Allarme carne, OMS: Limitare il consumo, non eliminarlo

    © Sputnik. Igor Zarembo
    Mondo
    URL abbreviato
    4 0 0

    Dopo l'allarme lanciato nelle scorse ore, l'OMS precisa attraverso le parole del suo vicedirettore da Expo 2015.

    Un allarme che rischia di trasformarsi in psicosi collettiva. Dal giorno dell'annuncio da parte di un'agenzia dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sul potenziale cancerogeno di carni lavorate e rosse, il consumo in Italia sarebbe già sceso del 20%. Di ieri le prime dichiarazioni "rassicuranti", per bocca di un autorevole esponente della stessa OMS.

    "Del cibo sappiamo che alcuni elementi, a causa del modo in cui vengono preparati e lavorati, possono portare a problemi di salute, se magari sono assunti in modo eccessivo. Questi prodotti non vanno però eliminati, ma senz'altro limitati".

    Questa l'opinione di Oleg Chestnov, vicedirettore generale OMS, intervenuto ieri ad Expo 2015 nel corso della conferenza internazionale "Nutrire il Pianeta, nutrirlo in salute", una due giorni di incontri organizzata dal ministero della Salute italiano in coda all'esposizione universale milanese.

    "Il messaggio dell'OMS — ha spiegato ancora Chestnov — è indirizzato soprattutto ai politici perchè possano autoregolamentare la materia all'interno degli stessi Paesi".

    Chestnov, che ha parlato della necessità di trovare il giusto equilibrio, esortando ad inserire l'argomento nell'agenda della ricerca scientifica, ha parlato delle cattive abitudini alimentari del cosiddetto mondo occidentale.

    "Una persona su 9 nel mondo ha una cattiva alimentazione e più di 160 milioni di bambini sotto i 5 anni soffrono di malnutrizione cronica — ha affermato il rappresentante OMS — mentre più di mezzo miliardo di persone sono obese. La causa dei problemi attuali di nutrizione è un sistema alimentare che 'si è rotto' e che non sta promuovendo diete sane".

    Correlati:

    OMS: carni lavorate cancerogene come il tabacco
    Tags:
    cancro, carne, Expo 2015, OMS, Italia, UE
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik