01:37 17 Dicembre 2017
Roma+ 5°C
Mosca+ 7°C
    Consegna del sommergibile INS Chakra,  K-152 Nerpa, alla marina indiana

    India potrebbe avere le più sofisticate armi della Russia

    © Foto: Ajai Shukla
    Mondo
    URL abbreviato
    2170

    Tra alcuni giorni inizia la visita a Mosca del ministro della Difesa dell’India Manohar Parrikar. Il 2 novembre egli diventerà il nuovo copresidente della Commissione Intergovernativa per la cooperazione tecnico militare.

    In attesa della visita la stampa indiana scrive dei contratti che potrebbero essere firmati a Mosca. Si tratta in particolare di forniture di autoblindo russe BMP-2, di modernizzazione degli aerei da trasporto Ilyushin Il-76 e Il-78, che già vengono usati dall'aeronautica indiana, e di eventuale costruzione su licenza degli elicotteri Kamov Ka-226T.

    Molte aspettative anche per la marina indiana. Si prevede che a Mosca le parti parleranno del leasing di un secondo sottomarino nucleare e della costruzione per l'India di sottomarini diesel-elettrici del progetto 877 (classe Kilo), nonché di nuovi armamenti russi per la marina, ha detto a Sputnik Konstantin Sivkov, socio dell'Accademia missilistica della Russia.

    "Non escludo che possano essere prese decisioni per avviare una cooperazione per lo sviluppo di nuove versioni del missile Kalibr o per la vendita delle versioni esistenti. È un missile davvero eccellente e per l'India sarebbe importante averlo, perché deve provvedere alla deterrenza nucleare, in primo luogo nei confronti del Pakistan. L'India sta già costruendo dei sottomarini con missili balistici, ma ci vorrà ancora molto tempo prima che siano pronti. Per giunta i missili indiani hanno una gittata più limitata rispetto al Kalibr. Credo che si parlerà anche della fornitura all'India di corvette lanciamissili come quelle che hanno effettuato i lanci dei missili Kalibr dal mar Caspio".

    Gli esperti sono convinti che a breve si parlerà anche della fornitura all'India dei missili contraerei S-400 e dei caccia di quinta generazione T-50 (Sukhoi PAK FA).

    Un funzionario di alto rango del ministero della Difesa di Delhi, di cui non si rivela il nome, ha detto all'indiano Financial Express che l'India, senza attendere il proprio aereo di nuova generazione (FGFA), che viene creato in collaborazione con la Russia, chiederà la fornitura diretta dei T-50 russi.

    "Nella situazione attuale, quando l'aeronautica indiana sente un deficit sempre maggiore di moderni aerei da combattimento, il governo dell'India deve prendere decisioni ponderate, pensando alla prospettiva strategica di lungo termine. È fuori dubbio che Sukhoi PAK FA sarà il principale aereo di nuova generazione in tutto il mondo, pertanto l'India farebbe bene a valutare correttamente la realtà per aggiornare la sua posizione".

    Il quotidiano d'affari indiano The Economic Times informa che soltanto per le nuove forniture della Russia all'aeronautica indiana il Comitato Acquisti per la difesa intende erogare 5000 crori di rupie (50 miliardi di rubli).    

    Correlati:

    Difesa, India ed Egitto interessati agli equipaggiamenti subacquei russi
    India-Russia, in autunno due incontri di alto livello in attesa del vertice bilaterale
    Russia-India, un summit forse a inizio dicembre
    Tags:
    Fornitura di armi russe, Ministro della Difesa, India
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik