04:38 11 Luglio 2020
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Tre persone sono state barbaramente uccise dai terroristi nella città storica di Palmira nel Nord-Est della Siria. Le vittime sono state legate a tre antiche colonne, che fanno parte del Patrimonio dell’UNESCO, e poi fatte esplodere.

I terroristi dello "Stato islamico" hanno usato antiche colonne di Palmira per l'esecuzione di tre persone, riferisce il turco Daily Sabah. Le vittime sono state legate alle colonne e poi fatte esplodere.

L'esecuzione è stata denunciata dall'Osservatorio siriano per i diritti umani, con sede in Gran Bretagna. Secondo i suoi dati, le vittime sono finite nelle mani dei terroristi nei pressi di Palmira.

L'antica città di Palmira — uno dei 6 siti storici siriani protetti dall'UNESCO — è stata occupata dai terroristi alla metà di maggio. Prima di ritirarsi dalla città l'esercito siriano è riuscito a evacuare la maggior parte degli abitanti e gli artefatti più preziosi che erano custoditi nel museo di Palmira. Dopo l'occupazione della città è sorto il pericolo della distruzione degli antichi monumenti.

All'inizio di ottobre i combattenti dello "Stato islamico" hanno fatto esplodere l'Arco di Trionfo, costruito a Palmira alla fine del II secolo d.C, durante il regno dell'imperatore Settimio Severo. Come tutta la città, l'Arco era un esempio di architettura romana.

In agosto i jihadisti hanno distrutto il tempio di Baalshamin, costruito nel primo secolo d.C e dedicato alla divinità Baal, paragonabile a Zeus. Il tempio faceva parte delle rovine di Tadmor.

Nei primi di settembre i terroristi hanno fatto esplodere tre torri funerarie di Palmira, tra cui la torre di Elahbel eretta nel 103 d.C.    

Correlati:

Continua la distruzione di ISIS a Palmira: distrutto l'Arco del Trionfo di epoca romana
Militanti di ISIS hanno giustiziato il custode del sito archeologico di Palmira
Tags:
Esecuzioni, ISIS, Palmira, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook