04:06 23 Settembre 2018
Margherita Simonyan

“Le autorità della Lettonia continuano a dimostrare fobie e censura contro la Russia”

© Sputnik . Vladimir Trefilov
Mondo
URL abbreviato
3213

In precedenza le autorità lettoni avevano lasciato in vigore il rifiuto a registrare la rappresentanza dell'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya." Il redattore capo dell'agenzia Margarita Simonyan ha commentato questa decisione, affermando che Riga "non ha bisogno di posti di lavoro, sostituiti con successo dalle fobie".

Il redattore capo dell'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya" Margarita Simonyan ha affermato che le autorità lettoni continuano a dimostrare fobie nei riguardi della Russia. Così ha commentato la decisione di conferma sul rifiuto di registrare l'ufficio di rappresentanza dell'agenzia nel Paese.

Il responsabile del Registro delle Imprese della Lettonia Guna Paydere ha deciso di non annullare la delibera del 27 agosto sul rifiuto di registrare la sede di rappresentanza dell'agenzia "Rossiya Segodnya" in Lettonia. La sua decisione è motivata dal fatto che la linea editoriale dell'agenzia, a suo parere, si contrappone alla Costituzione lettone e alla posizione ufficiale del governo nazionale.

"La Lettonia ha dimostrato ancora una volta la sua costanza e perseveranza, per non dire accanimento, nel suo impegno per i valori europei: hanno espulso musicisti e non lasciano entrare i mezzi di comunicazione. Il Paese non ha bisogno di posti di lavoro, che sono sostituiti con successo dalle fobie," — ha detto la Simonyan, commentando la decisione del notaio.

Nel mese di agosto il Registro delle Imprese della Lettonia aveva rifiutato di registrare la sede di rappresentanza dell'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya". Le autorità lettoni avevano sostenuto che la decisione era maturata per la mancata corrispondenza dei documenti presentati ai principi della Costituzione e ad una serie di regolamenti.

Il presidente della commissione della Duma per l'informazione politica Leonid Levin aveva chiesto ai rappresentanti della UE e dell'OSCE impegnati nelle questioni dei media di valutare le azioni di Riga: secondo il deputato, la decisione lettone era una censura dell'attività giornalistica. Da parte sua il ministero degli Esteri russo aveva affermato che la decisione di Riga era discriminatoria e politicizzata.

L'agenzia russa di stampa internazionale "Rossiya Segodnya" gestisce la radio, le notizie in portali web in decine di lingue, un centro stampa internazionale multimediale, la distribuzione delle immagini, diffonde notizie nei social network e riproduce i propri contenuti tramite le applicazioni degli smatphone.

Tags:
Giornalismo, Censura, Rossiya Segodnya, mass media, Margarita Simonyan, Lettonia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik