08:13 09 Agosto 2020
Mondo
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il meccanismo dei ricollocamenti parte a rilento, solo 6 Paesi hanno dato effettiva disponibilità. Fonti UE: Così il sistema rischia lo stop. In Slovenia si registra il nuovo record di arrivi, 12.600 in 24 ore.

Il sistema voluto dalla Commissione Europea per il ricollocamento tra gli Stati membri di 40mila profughi e richiedenti asilo da Italia e Grecia rischia un brusco stop. Secondo quanto riportato da fonti UE con l'aereo che nel corso di questa settimana trasferirà un centinaio di migranti dall'Italia, si esauriranno i posti resi disponibili fino ad oggi.

Austria, Germania, Lussemburgo, Spagna e Svezia, i soli Stati ad avere dato effettiva disponibilità ad accogliere i primi trasferimenti, hanno comunicato infatti a Bruxelles di non potere al momento riceverne altri.

La stima fatta dai tecnici della Commissione UE per ottemperare a quanto previsto dal piano, ossia il ricollocamento di 40mila persone in due anni, richiederebbe la disponibilità di almeno 1.500 posti al mese da parte degli Stati, cifra ben lontana dalle poche centinaia di migranti trasferiti in questo primo mese.

Nel frattempo la situazione già critica del confine sloveno si complica per le prime intemperanze dei migranti arrivati a Brezice, dove alcune tende di un campo di prima accoglienza sono state date alle fiamme per l'esasperazione causata dalle lunghissime attese nelle procedure di registrazione e dalla mancanza di beni di primissima necessità.

Da sabato scorso sono arrivate in Slovenia almeno 35mila persone, con il picco raggiunto ieri. Secondo le autorità di Lubiana, nelle ultime 24 ore hanno fatto ingresso nel Paese 12.600 migranti, cifra di gran lunga superiore alle oltre 10mila entrate in Ungheria lo scorso 23 settembre, giorno in cui si era registrato il record di accessi dall'inizio della crisi migratoria sulla rotta balcanica. 

Correlati:

Migranti, anche in Croazia un muro al confine?
Aperto il confine serbo-croato. Migliaia di migranti l'attraversano
Migranti: l'Ungheria chiude la frontiera con la Croazia a mezzanotte
Tags:
Ridistribuzione dei migranti, flussi migratori, Crisi dei migranti, Slovenia, UE
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook