12:15 16 Dicembre 2017
Roma+ 14°C
Mosca+ 3°C
    Ban Ki-moon

    Emergenza Palestina, 51 morti in 3 settimane

    © Sputnik. Iliya Pitalev
    Mondo
    URL abbreviato
    0 51

    Ban Ki-moon chiede un sostegno concreto alla pace da parte di israeliani e palestinesi. L'ambasciatore palestinese a Roma chiede l'intervento della comunità internazionale.

    Il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon sta in queste ore riferendo al Consiglio di Sicurezza dell'Onu sulla sua visita in Israele e Palestina, in una video conferenza "d'emergenza" da Ramallah e da lui stesso convocata.

    Ban Ki-moon ha chiesto oggi di fermare l'escalation di violenze in Medio Oriente: "Continueremo a sostenere tutti gli sforzi per creare le condizioni utili a riprendere negoziati veri — ha riferito alla stampa — ma di fatto spetta a palestinesi e israeliani scegliere la pace. La nostra sfida più urgente è ora fermare l'attuale ondata di violenze ed evitare ulteriori perdite di vite umane".

    Mai Alkaila, ambasciatore della Palestina a Roma, ha chiesto oggi durante una conferenza stampa alla comunità internazionale "d'intervenire per mettere fine allo spargimento di sangue e alla brutalità delle forze di occupazione e dei coloni e presentare un processo negoziale multilaterale che abbia scadenze precise".

    Secondo la testimonianza del diplomatico, oggi si contano 1.950 feriti e almeno 51 morti tra i palestinesi in queste ultime tre settimane di violenze, le cui "radici si ritrovano nei 50 anni di occupazione illegale dei Territori palestinesi da parte delle forze israeliane".

    Correlati:

    Ban Ki Moon: Italia pietra angolare dei processi di pace
    ONU, Ban Ki-moon: Russia USA Iran Turchia Arabia Saudita possono risolvere crisi in Siria
    Tags:
    Consiglio di Sicurezza ONU, Ban Ki-moon, Medio Oriente, Palestina, Israele
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik