10:24 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Migrants and refugees wait in the rain as they wait to enter Slovenia, at the Croatian-Slovenian border in Trnovec, on October 19, 2015.

    L'emergenza profughi esplode in Slovenia

    © AFP 2017/
    Mondo
    URL abbreviato
    0 26

    Approntato l'esercito lungo i confini, l'ingresso nel Paese viene autorizzato solamente a 2.500 persone al giorno, mentre in Turchia si teme un afflusso di 50mila profughi nelle prossime ore.

    L'emergenza profughi corre lungo il corridoio dei Balcani e arriva in Slovenia. Nella giornata di ieri hanno fatto ingresso nel paese dell'ex Yugoslavia ben 9mila persone.

    Difronte alla tragedia, le autorità slovene, al fine di ottimizzare la procedura di registrazione dei profughi, acconsentono da oggi innanzi l'ingresso di non oltre 2.500 persone.

    Ieri, in una seduta convocata d'urgenza dall'esecutivo sloveno, il Parlamento ha autorizzato il dispiegamento di 7mila soldati dell'esercito lungo i confini del Paese, lunghi 670 chilometri.

    Intanto, in Turchia si attendono almeno 50mila profughi provenienti dalla Siria. Sono queste le stime del presidente del Consiglio turcomanno in Siria, Abdurrahman Mustafa, che conferma i calcoli dei servizi segreti turchi, secondo quanto riportato dal quotidiano turco Hurriyet.

    Correlati:

    Migranti, la Slovenia chiama l'esercito, la Croazia chiude i confini
    Solidarietà di Ue verso Slovenia e Croazia nella gestione dei migranti
    Tags:
    Immigrazione, migranti, rifugiati, profughi, confini, Crisi dei migranti, Slovenia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik