06:54 11 Dicembre 2017
Roma+ 15°C
Mosca+ 2°C
    Caccia russi SU-34 in volo (foto d'archivio)

    Comando USA avrà contatti con la Russia per i voli militari in Siria

    Ministero della Difesa russo
    Mondo
    URL abbreviato
    0 113

    Martedì la Russia e gli Stati Uniti hanno firmato un memorandum di intesa che stabilisce le regole per i voli militari nello spazio aereo siriano con lo scopo di evitare incidenti.

    Il documento regola le azioni di tutti gli aerei e droni nello spazio aereo siriano per garantire la sicurezza dei voli militari. Dopo l'entrata in vigore dell'accordo saranno istituiti canali operativi di comunicazione tra le autorità militari della Russia e degli Stati Uniti, sarà definito il meccanismo di cooperazione, compresa l'assistenza reciproca in caso di situazioni di pericolo.

    La cooperazione con la Russia non è fissata con lo scopo di coordinare le operazioni militari in Siria o per risolvere controversie, ma esclusivamente per garantire la sicurezza, ha dichiarato il comandante del Joint Chiefs of Staff USA (Stato Maggiore forze armate americane) Joseph Dunford.

    Il generale Joseph Dunford ha dichiarato che il centro delle operazioni aeree del comando centrale USA in Qatar agirà come canale di comunicazione con Mosca in caso di incidenti aerei in Siria, si legge in un comunicato sul sito ufficiale del Pentagono.

    "Vorrei sottolineare che tutto questo viene fatto non per coordinare le operazioni militari, non per risolvere le controversie, ma solo per garantire la sicurezza dei voli militari nella regione," — ha detto Dunford durante la sua visita in Iraq.

    Dal 30 settembre, su richiesta del presidente siriano Bashar Assad, la Russia effettua raid aerei mirati contro gli obiettivi dello "Stato Islamico" in Siria. Finora le forze aeree russe hanno compiuto oltre 300 raid, uccidendo centinaia di terroristi, campi di addestramento, centri di comando, depositi di munizioni ed altre strutture. Inoltre 26 missili da crociera lanciati dalle navi della Flotta del Caspio hanno centrato i target di ISIS.

    In precedenza il vice ministro della Difesa russo Anatoly Antonov aveva detto che la Russia sostiene l'elaborazione di meccanismi comuni per il salvataggio di piloti, anche se non riesce a trovare il placet degli Stati Uniti.

    Tags:
    Cooperazione militare, Difesa, Sicurezza, Raid contro "Stato islamico", raid della Russia in Siria, Aviazione, Pentagono, ISIS, Joseph Dunford, Siria, USA
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik