14:11 21 Agosto 2017
Roma+ 29°C
Mosca+ 28°C
    Security forces defend their headquarters against attacks by Islamic State extremists during sand storm in the eastern part of Ramadi, the capital of Anbar province, 115 kilometers (70 miles) west of Baghdad, Iraq, Thursday, May 14, 2015

    Esercito dell’Iraq libera ex palazzo di Hussein

    © AP Photo/
    Mondo
    URL abbreviato
    11442230

    L’ex palazzo di Saddam Hussein, a Nord di Baghdad, è stato liberato in seguito a un’operazione congiunta delle milizie sciite, tribù sunnite e esercito dell’Iraq. Ai combattenti sono state inflitte delle pesanti perdite.

    L'esercito iracheno, in cooperazione con le milizie, ha liberato dai combattenti ISIS l'ex residenza di Saddan Hussein, ha comunicato a Sputnik il portavoce delle milizie sciite dell'Iraq Karim al-Nouri.

    "All'operazione hanno partecipato combattenti delle milizie sciite, delle tribù sunnite e l'esercito iracheno. I ribelli hanno subito delle gravi perdite", — egli ha detto.

    Secondo l'agenzia d'informazione dell'esercito iracheno, citata dal portale Almada Press, i combattimenti hanno riguardato la località di Hamrin, situata a poche decine di chilometri da Tikrit e a 170 km da Baghdad. Il palazzo è stato liberato completamente.

    Tempo fa il primo ministro dell'Iraq Haider al-Abadi aveva annunciato l'inizio della seconda fase dell'operazione che doveva portare alla liberazione dai terroristi dello "Stato islamico" dell'intera provincia di Salah ad-Din, compresa la città di Baiji, dove si trova la più grande raffineria del paese. Al momento i combattimenti nella città continuano.    

    Correlati:

    L'Iraq ha iniziato a bombardare ISIS grazie ai dati d'intelligence della Russia
    L'inefficacia della lotta USA contro ISIS porta l'Iraq nell'orbita della Russia
    Tags:
    Liberazione palazzo Hussein, Iraq
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik