14:20 23 Novembre 2017
Roma+ 18°C
Mosca-3°C
    Quinto attentato in Afghanistan nelle ultime due settimane

    Migrante afghano ucciso da guardia di frontiera in Bulgaria

    © AP Photo/
    Mondo
    URL abbreviato
    0 8121

    Un proiettile vagante ha colpito ieri sera un uomo che aveva appena attraversato il confine tra Turchia e Bulgaria a Sredets.

    Un migrante afghano è stato ucciso ieri sera da un proiettile vagante alla frontiera tra Bulgaria e Turchia, nella città di Sredets. Secondo quanto è stato possibile ricostruire al momento, sembra che l'uomo sia stato colpito da un colpo di arma da fuoco da una guardia di frontiera bulgara mentre insieme ad altri 50 compagni di viaggio tentava di attraversare illegalmente il confine. Uno degli spari, esplosi come avvertimento per intimare l'alt ai fuggitivi, sarebbe tragicamente rimbalzato fino a colpire l'uomo, soccorso inutilmente e morto poco dopo in un ospedale della città di Sredets.

    Questa la ricostruzione ufficiale fornita in queste ore dal ministero dell'Interno bulgaro, che non ha confermato quanto circolato nei minuti subito successivi all'incidente, quando era circolata la notizia di armi da fuoco in possesso anche di alcuni migranti.

    Il confine tra Bulgaria e Turchia sta diventando in queste settimane uno dei valichi maggiormente attraversati dai migranti che cercano di raggiungere l'Europa centrale. La costruzione già avviata da tempo da parte bulgara di una recinzione al confine turco sta facendo concretizzare le pessimistiche previsioni degli analisti ed esperti di migrazioni, secondo cui sempre più numerosi sono i profughi, principalmente afghani e siriani, che decidono di percorrere vie più pericolose per attraversare i punti di confine non recintati.

    Correlati:

    Afghanistan, talebani si ritirano da Kunduz
    Afghanistan, paese “non in grado di gestire la sicurezza senza aiuto”
    Tags:
    rifugiati, migranti, profughi, Immigrazione, Morte, Bulgaria, Turchia, Afghanistan
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik