08:52 21 Novembre 2017
Roma+ 8°C
Mosca0°C
    Generale Igor Konashenkov

    Siria, in 2 settimane di raid dell'Aviazione russa distrutti 500 obbiettivi di ISIS

    © Sputnik. Alexander Vilf
    Mondo
    URL abbreviato
    42509431

    Dopo 2 settimane di raid è più che positivo il bilancio dell'operazione militare aerea della Russia in Siria contro ISIS e le altre formazioni jihadiste: sono stati distrutti circa 500 obbiettivi, compresi centri di comando, campi di addestramento, depositi di armi, centri di comunicazione e fabbriche per la produzione di esplosivi.

    Nell'ultimo giorno le forze aeree russe hanno compiuto più di 40 raid sulle posizioni dello "Stato Islamico" in Siria, a seguito dei quali è stato distrutto il quartier generale di uno delle più grandi cellule di ISIS, così come sono state neutralizzate altre importanti infrastrutture, dei terroristi, ha detto ai giornalisti oggi il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, il generale Igor Konashenkov.

    "I caccia "Su-34", "Su-24M" e "Su-25sm", decollando dalla base aerea Hmeymim, hanno effettuato 41 voli contro 40 obbiettivi di ISIS nelle province di Aleppo, Idlib, Latakia, Hama e Deir ez-Zor," — ha detto Konashenkov.

    In Siria l'operazione militare aerea, il cui scopo è quello di appoggiare le operazioni di terra delle truppe governative e neutralizzare le infrastrutture di ISIS, dura da 14 giorni. Durante questo periodo, gli aerei da combattimento russi hanno compiuto circa 500 raid sulle posizioni dei terroristi: sono stati distrutti centri di comando, campi di addestramento, depositi di armi, centri di comunicazione e fabbriche per la produzione di esplosivi.

    Tags:
    Terrorismo, raid della Russia in Siria, Il Ministero della Difesa, ISIS, Igor Konashenkov, Siria
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik