15:17 20 Agosto 2018
Raid (foto d'archivio)

L'Iraq ha iniziato a bombardare ISIS grazie ai dati d'intelligence della Russia

© flickr.com / The U.S. Army
Mondo
URL abbreviato
2262

L'Iraq ha iniziato ad effettuare i raid contro le posizioni di ISIS sfruttando i dati d'intelligence del centro di coordinamento creato recentemente da Russia, Iran, Iraq e Siria, riferisce Hakim al-Zamili, presidente della commissione Difesa e Sicurezza del Parlamento iracheno.

Secondo il politico, il centro è operativo da circa una settimana e da allora sono stati raccolti dati per condurre gli attacchi aerei contro i combattenti di ISIS.

Alla fine di settembre la Russia, la Siria, l'Iraq e l'Iran avevano deciso di istituire un centro informativo a Baghdad per contrastare ISIS. In questa struttura lavorano i rappresentanti degli Stati Maggiori dei Paesi partecipanti. La funzione principale del centro è quello di raccogliere, elaborare, sintetizzare ed analizzare gli ultimi dati sulla situazione in Medio Oriente, soprattutto per combattere contro ISIS.

Tags:
Terrorismo, Difesa, Sicurezza, Raid contro "Stato islamico", ISIS, Hakim al-Zamili, Medio Oriente, Siria, Iran, Iraq
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik