07:39 25 Settembre 2018
I soldati israeliani vicino alle alture di Golan

Israele apre fuoco d’artiglieria contro la Siria

© AFP 2018 / JALAA MAREY
Mondo
URL abbreviato
228

Nel Golan, Israele risponde al lancio di razzi non intenzionali delle postazioni siriane per “palese violazione” della sovranità del territorio israeliano

Israele ha aperto il fuoco di artiglieria contro le postazioni dell'esercito siriano nel Golan in risposta al lancio di due razzi lanciati dalla Siria e caduti nell'area delle Alture occupata dallo Stato d'Israele, senza fare vittime. Lo riferisce un comunicato dell'esercito israeliano.

Anche in questa occasione, come in precedenza, Israele ha sottolineato la probabile non intenzionalità del bombardamento, ma ha comunque ritenuto l'esercito della Siria responsabile per la "palese violazione" della sovranità del territorio israeliano.

Lo Stato d'Israele infatti "non tollera razzi lanciati oltre il confine, siano essi intenzionali o meno".

Israele ha annesso una parte delle Alture del Golan nel 1981, dopo l'occupazione lanciata nel 1967 con la guerra dei sei giorni. Ufficialmente resta in stato di guerra con la Siria.

Correlati:

Israele bombarda posizioni siriane in risposta ad un razzo volato oltre il confine
L'Isis arriva in Israele
Gerusalemme, Israele demolisce case palestinesi
Russia: Israele “inizia ad accettare” accordo su nucleare iraniano
Tags:
conflitto, conflitto armato, fuoco, Guerra, Siria, Israele
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik