10:11 25 Novembre 2017
Roma+ 12°C
Mosca-6°C
    U.S. President Barack Obama listens as he is introduced to speak at the White House Summit on Worker Voice in Washington October 7, 2015.

    Los Angeles Times: Russia ha limitato le possibilità di USA in Siria

    © REUTERS/ Kevin Lamarque
    Mondo
    URL abbreviato
    41137231

    Nelle sua politica Washington oggi è costretta a tener conto sia dell’operazione che viene svolta dall’aeronauitica russa, sia dell’offensiva diplomatica di Mosca, scrive il quotidiano Los Angeles Times.

    Le azioni della Russia in Siria limitano le possibilità degli USA in questo paese, osserva il giornale.

    Quando il presidente Obama dichiara che gli USA non intendono iniziare una "proxy war" (guerra per procura) contro la Russia in Siria, non fa altro che "trasformare la necessità in una virtù", scrive il giornalista. La triste verità è che l'amministrazione Obama può fare ben poco di fronte all'intervento della Russia in Siria.

    Secondo la versione di Los Angeles Times, Russia sta invertendo con successo il corso degli eventi in Siria, riaffermando la sua influenza in qualità di potenza regionale e creando per gli USA una situazione impacciata.

    Washington è costretta a far fronte non solo all'intervento militare, ma anche alle pressioni diplomatiche di Mosca che si è già assicurata una reazione favorevole da parte del governo dell'Iraq, rileva il quotidiano. "Tra i politici iracheni c'è addirittura chi invita la Russia a iniziare raid aerei contro l'ISIS anche in questo paese", — sottolinea Los Angeles Times.

    Secondo il giornale, a causa dell'indecisione con cui l'amministrazione Obama si è comportata nel caso dell'addestramento dei combattenti dell'opposizione moderata, adesso per la Russia è facile affermare che la migliore strategia per combattere ISIS è sostenere il regime di Assad.

    Tuttavia, in Siria, la distinzione tra le forze "moderate" e gli estremisti è molto incerta. Già prima della nascita dello "Stato islamico" era problematico individuare e armare i combattenti "moderati", risconosce Los Angeles Times.

    L'unica cosa che gli USA possono fare in questa situazione è continuare gli sforzi per idebolire e, in fin dei conti, annientare l'ISIS. Per questo dovranno coordinare le loro azioni con la Russia per evitare incidenti tra gli aerei dei due paesi. Non si esclude neanche la variante del regolamento politico, con mediazione di Mosca, che deve spingere Assad a rassegnare le dimissioni o a condividere il potere con l'opposizione, osserva Los Angeles Times.    

    Correlati:

    L'inefficacia della lotta USA contro ISIS porta l'Iraq nell'orbita della Russia
    Accordo tra Russia e coalizione USA per evitare “incidenti” nei cieli della Siria
    Putin: incomprensibile il rifiuto degli USA allo scambio di informazioni su ISIS in Siria
    Tags:
    Politica USA in Siria, Los Angeles Times
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik